Warning: DOMDocument::loadHTML() [domdocument.loadhtml]: Opening and ending tag mismatch: p and strong in Entity, line: 4 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 201

Warning: DOMDocument::loadHTML() [domdocument.loadhtml]: Unexpected end tag : strong in Entity, line: 25 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 201
ULTIM'ORA

Gusto Napoli? Più Atalanta e Milan e occhio ai turchi!

url

Warning: DOMDocument::loadHTML() [domdocument.loadhtml]: Opening and ending tag mismatch: p and strong in Entity, line: 4 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 201

Warning: DOMDocument::loadHTML() [domdocument.loadhtml]: Unexpected end tag : strong in Entity, line: 25 in /home/oggi24it/nottesport.it/htdocs/wp-content/plugins/simple-tags/inc/class.client.autolinks.php on line 201

di Paolo Paoletti – La Juve con 33 punti è già a +7 dopo appena 13 giornate. In nessun altro dei 5 grandi tornei la concorrenza è così mediocre.
Dietro ci sono 7 squadre in 6 punti, il Napoli è in quinta posizione in questo gruppetto, seppur staccato di soli 2 da Roma e Milan, secondi a 26.
Vuol dire che in una sola giornata ci può essere il ribaltone.
Sono troppe però i competitor perchè le circostanze siano tutte positive ed in un sol colpo.

Sarri dice che il suo Napoli gli da gusto, ma se Hamsik – azzurro più rappresentativo da qualche gara – avesse giocato il secondo tempo dell’ contro la Roma oppure il primo a San Siro dell’Inter nel gli si sarebbe smontato un femore e fuso il cervello…

La riflessione induce a spiegare cos’è il bel calcio che dà gusto a Sarri.
Il Napoli a Udine ha vinto. Il risultato era la cosa più importante. Ma ancora una volta non ha chiuso la gara, ha subito gol, stentato nonostante la squadra di Del Neri abbia giocato in 9 per le brutte prestazioni di Therau e Zapata, non pervenuti.

Il tecnico dei friulani ci ha messo del suo, togliendo Matos che Ghoulam soffriva ma Periça ha segnato e tenuto sulla corda gli azzurri fino alla fine.
Quattrodinesimo gol subito in 13 partite, stavolta ci ha messo la pezza resuscitato al gol dopo 17 gare a bocca asciutta. Ne avrebbe potuti fare 4, ed i 2 messi a segno sono nati da errori clamorosi di Danilo e Widmer. La differenza tecnica avrebbe ancora una volta dovuto fare la differenza, come Sarri indica parlando di fatturato e monte ingaggi, ma il calcio no va proprio così e allora il Milan è secondo in classifica schierando Donnarumma e Locatelli, ragazzini ancora non patentati, Niang e De Sciglio ancora inberbi e Suso preso a parametro zero; mentre l’ con 7 del settore le è la vera rivene dopo il primo terzo del .

. Da mesi è in attesa del . Speriamo che i gol lo abbiamo sbloccato. Non ci credo tanto.
No i 4,5 milioni richiesti dai manager, ma neanche Hamsik i 4 ottenuti da De Laurentis.
Certamemte gli farebbe bene una esperiernza all’estero, meno la fascia di capitano che a Udine è passata di braccio in braccio confermando l’assenza di un leader.

Albiol. Non era pronto per Udine, lo sarà per la Dinamo Kiev mercoledi sera?
Sarri deve smetterla con la difesa a zona, in area di rigore si marca a uomo. Figuriamoci su calci d’angolo e palle inattive.
Invece niente, tutti con la testa per aria e Pereça come tanti altri la butta dentro.
Se non si riesce a mettere un freno alle fesserie difensive non c’è futuro ne in , tantomeno in , dove il Napoli rischia tutto a Lisbona dopo che avrebbe potuto vincere il girone a meni basse.

Chi è causa dei suoi mali…
Anche Diawara si è perso quasi subito: a Udine solo passaggi laterali, magari a 5-10 metri. Nessuna verticalizzazione e non è solo colpa delle assenze di Milik e Gabbiadini.
Attenzione al polacco, forzarne il recupero equi a metterlo in pericolo e con lui il Napoli.
Già calcia la palla? Siamo lontanissimi dall’essere pronti per una partita di calcio e devono passare ancora 3 mesi per riuscirci.

Se Benfica e Besiktas pareggiano saranno cose turche in Portogallo.
Anche se al , tutto sembra abbastanza scontato anche con la designazione del rumeno Hategan. Segnale da cogliere al volo.

Per il resto, stagione abbastanza noiosa a 9 punti dalla vetta. Alla faccia di Sarri al quale questo Napoli da gusto.
Ma cosa potrebbe dire?