ULTIM'ORA

ASSURDO: sport fino a 6 anni senza nulla osta!

e62dc4c905b2817bf98de9085c75eafa

di Paolo Paoletti - Einato l’oligo del certicato medico per la pratica dell’attività iva in età prescolare. D’ora in poi i bambini da 0 a 6 anni potranno dunque liberamente praticare un’attività sica organizzata senza bisogno di documentazione medica, salvo in casi specici segnalati dal pediatra di famiglia.
Lo prevede un decreto rmato dai ministri della Salute, Beatrice Lon, e dello Luca Lotti.

Atto grave: come si può giusticare questa stupidaggine con la lotta alla sedentarietà?
Io ho giocato a calcio da quando avevo 5 anni e sono stato sempre seguito da controlli medici, che riscontrarono un sofo al cuore, non grave, ma da monitorare!
Successivamente no a 60 anni, anche l’attività amatoriale che continuo a praticare è sottoposta a nulla osta del medico ivo e nonostante questi controlli, un mio caro amico è morto di infarto.
Signica che non c’è età per i controlli medici che vanno assolutamente ripristinati immediatamente!
Chi si prende la responsabilità di eventuali problemi ai bambimi? La Lon…? Lotti…? La FMP…?
niamola!

Il decreto stabilisce però che “non sono sottoposti ad oligo di certicazione medica, per l’esercizio dell’attività iva in età prescolare, i bambini di età compresa tra O e 6 anni, ad eccezione dei casi specici indicati dal pediatra”.

La Federazione Medici Pediatri, con una nota del 2015, si rileva inoltre nel provvedimento, “ha segnalato la necessità di escludere dall’oligo della certicazione medica l’attività iva per la fascia di età compresa tra O e 6 anni, al ne di promuovere l’attività sica organizzata dei bambini, di facilitare l’approccio all’attività motoria costante n dai primi anni di vita, di favorire un corretto modello di comportamento, nonché di non gravare i cittadini ed il Servizio sanitario di ulteriori onerosi accertamenti e certicazioni”.

Anche il Tavolo in materia di medicina dello , istituito presso il Ministero della salute, si è espresso in più occasioni “nel senso di considerare 1′attività iva in età prescolare dei bambini di età compresa tra O e 6 anni quale attività iva non soggetta ad oligo di certicazione”.

La Federazione na Medici Pediatri (MP) accoglie con soddisfazione… “Le istituzioni competenti hanno accolto una nostra proposta avanzata nel 2015 – afferma Paolo Biasci, Presidente MP – Questa decisione potrà favorire l’attività sica dei bambini n dai primissimi anni di vita e aiutare a contrastare così la pericolosa tendenza alla sedentarietà”.

Si tratta, sottolinea Biasci, “di uno stile di vita scorretto ancora troppo diffuso tra gli ni d’ogni fascia d’età. Attualmente il 53% dei d’età compresa tra i 3 e i 5 anni e il 22% di quelli tra i 6 e i 10 anni non praticano alcuna forma di attività sica. Il nostro auspicio è che, anche grazie al recente provvedimento, si possano ulteriormente promuovere stili di vita sani tra tutta la popone residente nel nostro Paese”.

La norma, rilevano i pediatri mp, “oltre che ridurre le spese delle famiglie, ha anche il pregio di sburocratizzare l’accesso alle attività ive e di evitare così all’o Sistema Sanitario per accertamenti medici superflui”.

Il Governo, conclude Biasci, “ha inoltre riconosciuto il ruolo fondamentale e unico del pediatria di famiglia come tutore della salute e del benessere del bambino. Ringraziamo quindi i ministri Beatrice Lon e Luca Lotti”.

Per le spese, per questi bambini così piccoli i controlli dovreero essere grati!.
Per quanto riguarda i pediatri tutori della salute e del benessere del bambino, lascerei perdere: andiamo in ospedali e cliniche a vedere come sono (non) controllati i neonati e poi apriamo bocca!