ULTIM'ORA

Grandi ricchi crescono: + 4,9% mondo, +4,5 Italia con 1mln dollari!

6c09b58ad1994f4e5442f8209ea58dfc

di Italo Lamela - Grandi ricchi crescono… Il World Wealth Report 2016 li denisce HNWI, High Net Worth Individuals.
Sono col che vantano un patrimonio personale superiore a 1 milione di dollari: nel mondo nel 2015 hanno individualmente raggiunto (o superato) questo livello di ricchezza 15,4 milioni di persone (+4,9%).

In Italia i milionari considerati HNWI sono 10mila in più: 228.700 (218.900 nel 2014). Un +4,5%.

Il Rap, blicato da Capgemini, rileva che la ricchezza targata Hnwi ha raggiunto nel 2015 i 58.700 miliardi di dollari. Mantenendo questo tasso di crescita, la ricchezza globale raggiungerà entro il 2025 i 100 mila miliardi di dollari. Il Rap evidenzia che per quanto riguarda l’Italia tra i fattori di crescita della ricchezza Hnwi 2015 vanno considerati l’aumento del Pil e dello 0,6%, il risparmio (migliorato del 18,7%) e una capitalizzazione del incrementata del 12,7%. Tra i driver negativi il immobiliare, che ha segnato una riduzione del 2,4% nel 2015.

La ricchezza denita Hnwi nel 2015 è cresciuta soprat nell’area Asia-Pacico, dove l’incremento è stato del 10%. E’ questa l’area che ha la più alta concentrazione di ricchezza Hnwi a livello globale, sia in termini di valore assoluto del patrimonio detenuto, sia in termini di popolazione. Nell’area Asia-Pacico – precisa il rap WWR – nel 2015 la ricchezza Hnwi ha raggiunto i 17.400 miliardi di dollari, mentre il numero di milionari ha superato i 5,1 milioni, contro i 4,8 milioni di persone del Nord America. Cost detengono complessivamente un patrimonio di 16.600 miliardi di dollari. Nel 2015 – continua il Rap – le persone con patrimonio superiore al milione di dollari hanno mostrato più ducia nelle società di gestione patrimoniale (+17 punti) e nei mercati nanziari (+30 punti) rispetto ai 12 mesi precedenti. I gestori e i relativi manager, tuttavia – precisa il Rap -, devono ancora acquisire la maggioranza del patrimonio Hnwi investibile. Nel 2015 il 35% della ricchezza HNWI è stata di natura liquida, depositata su conti bancari o in forma di . Quella afdata ai singoli gestori patrimoniali è pari al 32%. Il World Wealth Report è lo studio annuale di Capgemini e rappresenta il benchmark che tiene traccia degli Hnwi nel mondo ed esamina la dimensione del relativo . Nel Rap di quest’anno sulla ricchezza globale si evidenzia anche che cresce nel mondo la richiesta di servizi digitali. Solo nel 2015 la richiesta targata Hnwi ha registrato un incremento di quasi 20 punti, passando dal 49% al 67%. “Il report – conclude Capgemini – conferma che le aziende di maggior successo saranno quelle in grado di intraprendere azioni coraggiose per superare la resistenza al cambiamento ed entrare a far parte di un mondo che valorizza sempre di più le azioni digitali”.