ULTIM'ORA

Grande Juve, il 4-2-3-1 è il calcio dei Top!

dybala.juventus.abbraccio.mandzukic.barcellona.750x450

di Paolo Paoletti - Dopo Firenze, era fine gennaio, la svolta del 4-2-3-1 fece nascere una nuova , che schimmiottava il Bayern Monaco. Oggi battuto 3-0 il , si deve dire che Allegri ha dato una identità nuova. Di respiro europeo, al passo con i top club.
La ntus cinica del 3-5-2 contiano si è trasformato sui punti di forza: l’attacco e la difesa, limitando al minimo il reparto divenuto più debole negli ultimi 2 anni, con le partenze di Pirlo, Vidal e Pogba.

Con la svolta tattica, Allegri si è preso la , battendo anche le critiche dei tifosi di .
Bisognava avere il coraggio di perseverare sul nuovo modulo anche in Champions per la controprova ai massimi livelli.
E contro il , Max ha vinto la sua battaglia!

Giocare con Dani Alves, Al Sandro, Pjanic, Cuadrado, Mandzukic, Dybala e contro il Barça è stata una dimostrazione di forza e consapevolezza.

Grazie a un Dybala da pallone d’oro e un infinito Buffon su tutti.
Poi Chiellini, Dani Alves che ha giocato la sua migliore partita da quando è alla e Mandzukic hanno rifinito il piano.
Il clamoroso 3-0 ai catalani di Luis Enrique inferocito è merito principalmente loro.

Discreto Cuadrado, appena sufficiente , male ancora Lemina.
Questa ha umiliato l’avversario dal 70% di possesso palla, a conferma che questa statistica conta poco nella determinazione del risultato finale.

Nel si è ‘salvato’ solo Messi, l’unico a provarci fino alla fine. Anche se Iniesta, Suarez e lo stesso Leo hanno avuto e sprecato 3 palle nitide.

E adesso? La strepitosa rimonta ottenuta dal Barça contro il non deve spaventare.
Per segnare 4 o 5 alla serve un miracolo, non un’impresa.
La difesa di Allegri è la più forte al mondo e pensare ad un crollo al Nou Camp appare poco credibile.
Poi nel calcio tutto è possibile ma con Dybala così e Allegri che ha trovato il coraggio di osare, questa può sognare in grande. Sempre senza perdere umiltà.

NOTE. La ntus travolge 3-0 il nell’andata dei quarti di finale di Champions League e mette una seria ipoteca sulla qualificazione alle semifinali. L’eroe di serata allo è Paulo Dybala, che izza una doppietta al 7′ e al 22′ che trasce Messi e compagni. Al 10′ della ripresa è Chiellini con un preciso colpo di testa a izzare il tris che manda in estasi la . Mercoledì 19 aprile il ritorno al Camp Nou.

DECISIVI
Dybala 8. Doppietta in 15′ che fa il giro del mondo. E’ tra i big della Champions.
Chiellini 7,5. e gara perfetta in difesa.
Buffon 7,5. Su Iniesta para l’1-1 che avrebbe indirizzato diversamente la partita. Infinito.

Messi 6. L’unico a provarci, ma da tempo cammina per il campo. Allo nel deserto…
Neymar 4,5. Assente.
Andre Gomes 4. Luis Enrique sceglie prima Mathieu, poi lo fa giocare. E si capisce perchè: inadeguato.

TABELLINO. NTUS- 3-0
ntus (4-2-3-1): Buffon 7,5; Dani Alves 7, Bonucci 6,5, Chiellini 7,5, Al Sandro 6,5; Khedira 6,5, Pjanic 6,5 (44′ st Barzagli sv); Cuadrado 7 (28′ st Lemina 6), Dybala 8 (36′ st Rincon sv), Mandzukic 7; 6,5. A disp.: Neto, Asamoah, Lichtsteiner, Marchisio. All.: Allegri 7,5
(3-4-3): Ter Stegen 5; Piqué 5,5, Umtiti 5, Mathieu 5 (1′ st Andre Gomes, 4); Sergi Roberto 5, Rakitic 5, Mascherano 4,5, Iniesta 4,5; Messi 6,5, Suarez 5, Neymar 4,5. A disp.: Cillesen, Jordi Alba, Digne, Alena Denis Suarez, Alcacer. All.: Luis Enrique 4,5
Arbitro: Marciniak (Pol)
Marcatori: 7′ e 22′ Dybala (J), 10′ st Chiellini (J)
Ammoniti: Dani Alves (J), Suarez (B), Iniesta (B), Mandzukic (J), Khedira (J), Umtiti (B), Lemina (J)