ULTIM'ORA

Gli eroi di Berlino, 9 anni dopo… Calciopoli e il Mondiale.

campioni-del-mondo_t

di Paolo Jr Paoletti – Sono passati nove anni dalla magica notte di Berlino, quella in cui Fabio Grosso, spiazzando Barthez, regalò all’Italia il quarto titolo mondiale. Fu la notte delle parate di Buffon, del gol di Materazzi, della testata di Zidane, della traversa di Trezeguet e dei perfetti degli azzurri: Pirlo, Materazzi, De Rossi, Del Piero e Grosso.
Nove anni fa la gente scese in piazza, festeggiando un successo totalmente insperato prima della partenza per la , tra polemiche, poli e un Paese indignato.

CHE FATTO I CAMPIONI del 2006?
1 BUFFON. 37 anni Buffon, più in forma che mai, è la guida della ma anche della Nazionale. Punta al Mondiale in del 2018, quando avrà 40 anni.

2 ZACCARDO. Nell’immaginario dei tifosi azzurri viene ricordato per l’autorete agli Stati Uniti che convinse, poi, Lippi a lanciare Grosso titolare. Nelle ultime due stagioni al Milan ha racimolato poche presenze e tanta panchina. Ha un contratto no al 2016 con i rossoneri.

3 GROSSO. L’eroe indiscusso del Mondiale 2006 si è ritirato nel 2012 e ora è l’allenatore della Primavera della .

4 DE ROSSI. L’espulsione per la gomitata a McBride rischiò di fargli perdere il Mondiale, tornò invece in nale per segnare uno dei della serie. La sua permanenza alla Roma non è in discussione, anche se il suo rendimento ultimamente è calato.

5 CANNAVARO. Il capitano che alzò la Coppa ha intrapreso la carriera da dirigente e poi da allenatore. Prima da vice all’Al-Ahli, poi ci ha provato al Guangzhou come erede di Lippi, ma è stato allontanato dopo pochi mesi per far posto a Felipe Scolari. Ora fa l’opinionista tv.

6 BARZAGLI. Titolare con l’Ucraina al Mondiale, Barzagli ha appena trascorso una stagione travagliata a causa di un infortunio ma è sempre un riferimento importante per la difesa della .

7 DEL PIERO – Uno degli svincolati di lusso del mondiale. Nonostante le 41 primavere e una carriera ormai avviata come commentatore televisivo, non ha ancora dato l’addio denitivo al . Dopo Sydney ha giocato nel campionato indiano. Ora attende una nuova sda.

8 GATTUSO – Chi l’avrebbe mai detto che Ringhio sarebbe nito ad allenare. Prima il Palermo, poi l’O Creta. Dopo aver sorato il Novara ora ripartirà dalla panchina della Carrarese.

9 TONI – Ecco un altro per cui il tempo si è fermato. Ha appena vinto il titolo di con il Verona ed è pronto per un’altra stagione da protagonista.

10 – Con 243 gol è il secondo marcatore di tutti i tempi in Serie A. Non molla, anche se Silvio Piola è lontano 31 reti. Capitano senza età, la Roma è ancora sua.

11 GILARDINO – Il ritorno in Serie A con la orentina, dopo la parentesi cinese, è stata un’operazione nostalgia. La sua speranza è quella di tornare in viola per la terza volta.

12 PERUZZI – L’uomo che ha consegnato sicamente la a Cannavaro. La forma ormai è quella che è. Nel 2012 fu il vice di Ferrara alla Samp.

13 NESTA – Dopo aver chiuso la carriera nella Mls ora potrebbe entrare nel progetto della Carrarese, assieme a Gattuso.

14 – Dopo l’addio al Milan la sua carriera si è arenata. Una presenza in promozione al Rocca Priora, una in Serie B con il Perugia. Ora è svincolato, in attesa di una chiamata.

15 IAQUINTA – La sua carriera si è chiusa tra Juve e Cesena, dopo lunghi infortuni, nel 2012. Ora è coinvolto in fatti di cronaca: dopo l’indagine sul padre, lo stesso Iaquinta è accusato di detenzione irregolare di armi.

16 CAMORANESI – Nel 2014 ha dato l’addio al dopo le esperienze con Lanus e Racing. Attualmente allena il Cores de Tepic, nella Serie B messicana.

17 BARONE – Quasi una comparsa al Mondiale, soprat di anco a quell’Inzaghi che non gli passò la palla contro la Repubblica Ceca. Ora allena la primavera del Modena.

18 INZAGHI – Vacanze forzate per il bomber per eccellenza, scottato dall’esonero dopo una sola stagione sulla panchina del Milan.

19 ZAMBROTTA – Ha allenato il Chiasso, senza fortuna. Dovrebbe partecipare ad un docu-reality televisivo in cui dovrà scalare il Monte Bianco.

20 PERROTTA – Una vita a correre su e giù per il campo, ora commenta il in tv.

21 PIRLO – Il maestro ha smesso di dipingere campo in Italia e ha appena rmato con il New York City. Se lo godranno in Mls.

22 ODDO – L’uomo della festa, il più carico negli spogliatoi dopo la vittoria mondiale. La sua prima esperienza in panchina è nora molto positiva: ha sorato la Serie A con il Pescara.

23 MATERAZZI – L’altro protagonista totale della nale, tra gol, testate e rigore. È tornato in campo nel campionato indiano, ora si occupa di diffondere il suo brand vendendo abbigliamento sportivo.