ULTIM'ORA

Il giallo Mercedes della ruota sgonfia…

Italian Formula One Grand Prix

di Rosa Della Morte - Nessuna sanzione. La non penalizza la e conferma l’ordine d’arrivo del Gp di Monza: la vittoria resta a Lewis . Al termine della gara la federazione ha investigato la scuderia per un problema alle gomme, che risultavano con una pressione più bassa della consentita.
La gomma posteriore sinistra di era 0,3 psi sotto i 19,5 psi che Pirelli avree suggerito.

Il direttore tecnico , Paddy Lowe, ha spiegato: “Non voglio commentare in merito a una possibile penalizzazione. Per quanto ne so, non ci sono state né zioni né irrearità per quanto riguarda la pressione delle gomme”.

, a fine gara ha detto: “Sto pensando a quanto è stato fantastico questo weekend. Da piccolo guardavo questa gara e la sognavo, ora salgo sul gradino più alto del podio sopra ad un oceano di persone. Sono grato alla mia famiglia, penso al mio team che non ha commesso errori, e a tutti i sacrifici fatti nella mia vita. Qualunque sia lo scenario, non fa la differenza”.

La richiesta del team di accelerare quando eri già in testa? “Ora ha senso quella richiesta: mi chiedevano di spingere, pensavo ad un drive through imminente magari perché ero andato troppo forte ai box. Invece niente. Allora ho continuato a spingere visto che la macchina andava bene. Io sono al settimo cielo ma ho i piedi ben saldi per terra. Messaggio ai ni: credo che tutte le macchine aiano dei iti, dei target. C’è un beneficio di margine, 0.3 di differenza nella pressione della gomma posteriore non fa nulla, forse ti fa fare leggermente meglio in curva per qualche giro, ma è irrilevante”

Toto Wolff, direttore esecutivo della : “Ho solo ricevuto un messaggio su un’anomalia della pressione delle gomme. Per questo aiamo detto a di accelerare nel finale. Non conoscevamo le conseguenze di questa penalità, che non è mai stata assegnata. Ora non sono in grado di dire cosa accadrà, doiamo capire che effetti ci saranno. Al momento non ha senso discutere di una possibile revoca della vittoria”.

Anche il presidente della , Niki Lauda, è venuto sulla vicenda: “Prima della gara il nostro ingegnere ha controllato la pressione con l’ingegnere Pirelli ed era a posto. È la prima volta in vita mia che accade una cosa del genere, attendiamo le decisioni. Di sicuro non l’aiamo fatto apposta per guadagnare qualcosa”.