ULTIM'ORA

Germania e Inghilterra ok mascherati, crolla la Polonia!

url

di Paolo Jr Paoletti - Settimo successo in altrettante partite per la nel cammino di qualicazione ai di 2018. A Praga, i del Mondo battono 2-1 la Reblica Ceca grazie al colpo di testa di Hummels a 2′ dalla ne.
Colpo esterno anche per l’, che regola Malta con la doppietta di Kane e i gol di Bertrand e Welbeck.
Clamso a Copenhagen: la Danimarca schianta la Polonia 4-0 e riapre i giochi nel Gruppo E.

E sono sette. La continua il volo a punteggio pieno nel Gruppo C delle Qualicazioni . Stavolta, però, è arrivato il minimo risultato, e con il massimo sforzo. La partita in Reblica Ceca sembra subito in discesa dopo il gol di Timo Werner che, quando sono passati appena 4 minuti, controlla e supera in uscita Vaclik. Al 78′, però, arriva la bordata di da fuori area di Darida, che trova l’incrocio dei pali e pareggia i conti. A pochi passi dal , arriva il colpo di testa di Hummels, che raccoglie un assist di Kroos e incrocia sul secondo palo, regalando un successo per 2-1 che permette alla di rese a +5 sul secondo posto. praticamente irraggiungibili, invece, per la Reblica Ceca, a -7 dall’Irlanda del Nord, che impiega 70 minuti a sbloccare il match a San Marino, ma dilaga con la doppietta di Magennis e il gol di Davis nel giro di 8′, vincendo 3-0.

Colpo esterno anche per l’, che dopo un primo tempo pieno di difcoltà, trova a Malta un poker aperto dal gol di Kane al 53′. I padroni di casa restano in partita no all’86′, quando Bertrand trova il gol dalla distanza, beffando Hogg. Nel , arrivano gli altri due sigilli: uno rmato ancora da Kane, l’altro da Welbeck, che ssa il punteggio sul 4-0. L’ resta, in attesa dello scontro diretto, prima nel Gruppo F a +2 sulla Slovacchia, che con il gol di Nemec regola la Slovenia. Il risultato più clamso, però, è quello di Copenhagen: con due gol per tempo, la Danimarca schianta la Polonia e riapre la corsa al primo posto nel Gruppo E. Ora, infatti, Lewandowski e compagni hanno solo 3 punti di vantaggio sui danesi e sul Montenegro, che vince 3-0 in Kazakistan e resta al secondo posto. Nonostante l’Armenia in 10, la Romania, dopo aver sbagliato un rigore con Stancu, trova l’1-0 solo nel , con Maxim che regala il successo ai padroni di casa. Inne, successi anche per Norvegia e Scozia, che battono rispettivamente Azerbaigian (2-0) e Lituania (0-3 a Vilnius).