ULTIM'ORA

Garcia: saremo secondi! Chievo e Torino decisive.

C_29_articolo_1030193_upiImgPrincipaleOriz

di Matteo Talenti - Il Napoli fuori dall’ non spaventa : “Sono certo che andremo direttamente in Champions senza preliminari: adesso pensiamo al Chievo. Fare tre punti sarà fondamentale”. Sponsorizza Totti: “E’ in grande forma, non può giocare cinque partite in dieci giorni ma sta bene. Se andasse ai sarei felice”.

L’eliminazione dalle coppe del Napoli aumenta le insidie?
“C’è sempre un lato positivo e uno negativo. Perdere, con la partita di ritorno in casa, non è certo postivo. Poi, di conseguenza, succede che hai meno partite e questo può essere di aiuto”.

Totti in ?
“Se andasse sarei felicissimo, per lui, per tutti noi. Adesso conta che giochi bene e basta. Deciderà . Totti sta bene, ha sempre tanta voglia di giocare. E’ esemplare”.

Lijajc?
“Nessun caso, scelgo sempre valutando attentamente. Tutti si sentono importanti perché tutti lo sono. Arrivano due settimane con tante partite e tutti sono coinvolti nel progetto”.

L’obiettivo iniziale era tornare in , ora è la Champions. Dopo un preliminare con il Lille giocatori e società pensavano di aver finito la stagione. Lo teme alla ?
“Non succederà, andremo direttamente in Champions. Se accadrà sarà un vantaggio aver già vissuto questa situazione. La mia esperienza potrà servire”.

non ruota, può aver penalizzato altri?
“Contano i risultati, le statistiche. Se un giocatore è decisivo o no. Per un attaccante segnare o fare assist o partecipare all’azione vincente. Bisogna vedere il profilo del giocatore, se ho la fortuna di avere due o tre giocatori dello stesso profilo, che possano saltare l’uomo e dare profondità, o punte centrali, posso fare delle scelte. Quando ho un solo giocatore di quel profilo, se le cose funzionano bene, vado avanti così. Attenzione al lato fisico, si nota di più giorno per giorno che gara per gara. Penso solo a vincere e dopo il Chievo in casa c’è Torino”.

Sarà l’allenatore della nel nuovo ?
“Lo spero, non dipende solo dalla voglia dell’allenatore. Ho la valigia sempre pronta, può succedere di tutto. Sto benissimo qui, ma vedremo”.

Florenzi mai a centrocampo: viste le assenze, può giocare lì?
“Sì, può giocare a centrocampo. È anche una decisione mia, tenerlo fresco fisicamente perché se a centrocampo c’è bisogno è più semplice per lui entrare che giocare dall’inizio. non c’è, servono soluzioni, anche se Luca Mazzitelli cresce ed è pronto per entrare”.

è da ?
“Non è il momento di parlare di , voglio tutti concentrati sul finale di campionato. Ci sono tanti buoni giocatori in giro, ma ci sono giocatori buoni alla ”.

gnoli è diventato un terzino o tornerà centrale?
“Conta che è sappiamo cosa fare con Alessio. È un centrale, ma anche polivalente, intelligente, maturo per la sua età. È entrato in modo sereno, ha fatto bene in un ruolo dove deve ancora imparare. È semplice dire che quando gioca lui a sinistra siamo più forti in difesa ma meno in attacco, non è il suo profilo dare sul piano offensivo, ma guadagniamo sui colpi di testa”.

Totti e Destro non hanno giocato spesso insieme…
“È una soluzione che ha funzionato bene nell’ultima gara. Dipende dalla forza e dalla debolezza dell’avversario. Possono segnare, abbiamo anche chi può fare tanti assist e far giocare la squadra. Il problema può essere iniziare con entrambi, bisogna avere in panchina un giocatore che può giocare al centro, non in contropiede ma nel finale di partita. Se sono tutti e due sono stanchi è un problema”.