ULTIM'ORA

Galliani fai piangere, questa è la verità!

galliani.punta.356x237

di Nina Madonna - “C’è poco da dire, c’è da piangere”. Le parole dell’amministratore delegato del Adriano Galliani, al termine dello scialbo 0-0 con l’Inter confermano la miseria del derby ed il del .

COLPE GALLIANI. Le s vanno in panca, investimenti a vuoto. Come scrive La Gazzetta dello , domenica sera a San Siro si sono accomodati in panchina o in tribuna quasi tutti i rinforzi arrivati nello scorso invernale: da una parte Shaqiri (entrato nel finale), Podolski, l’acciaccato Santon e lo squalificato Brozovic; dall’altra Bocchetti e i tre cambi effettuati nella ripresa da Inzaghi: , Cerci e Paletta. Le uniche eccezioni sono rappresentate dai Antonelli e Suso, schierati titolari in campo dall’inizio.

Adriano Galliani era cupa e dopo lo 0-0 ha commentato con alcuni si: “C’è poco da dire, c’è da piangere… D’altronde c’è poco da aspetsi da chi è nono e decimo in classifica”.

Volto scuro e via senza parlare coi giornalisti. La prestazione della squadra di Inzaghi non è stata all’altezza: zero idee, poca cattiviera…
Doveva essere la gara della svolta, è stato un clamso passo indietro. Con l’addio all’, le ultime 7 partite saranno pro forma. Molti giocatori devono guadagnarsi la conferma, Pippo è segnato. Non si tratta di salvare la panchina ma non distruggere una carriera da allenatore appena cominciata.

Con ‘pronto’ ad accete i di Mr. Bee ma non ancora a uscire di scena.
Il thailandese arriva per chiudere l’affare con le firme. Si naviga a vista ma Galliani è fuori rotta da tempo.