ULTIM'ORA

Francesco il comunista: “sventolo la bandiera del Vangelo”. E rifà lo Ior!

papa_francesco

Papa Francesco ha approvato una proposta sul futuro dell’Istituto per le Opere Religiose (Ior), riaffermando “l’importanza della missione dello Ior per il bene della Chiesa cattolica, della Santa Sede e dello Stato della Città del Vaticano”. Lo riferisce un della sala stampa vaticana.

Lo Ior “continuerà a servire con attenzione e a fornire servizi finanziari specializzati alla Chiesa Cattolica in tutto il mondo”. Questi servizi “assistono il Santo Padre nella sua missione di pastore universale e supportano istituzioni e individui che collaborano con lui nel suo ministero”.

“Questo è il cuore del Vangelo, io sono credente in Dio e in Gesù Cristo, per me il cuore del Vangelo è nei poveri. Ho sentito due mesi fa che una persona ha detto: con questo parlare dei poveri, questo Papa è un comunista! No questa è una bandiera del Vangelo, la povertà senza ideologia, i poveri sono al centro del Vangelo di Gesù”. E’ quanto afferma papa Francesco in un colloquio di alcuni giorni fa con cinque belgi di lingua fiamminga, il cui video è stato diffuso ieri sera sul sito belga deredactie.be.

All’Angelus di domenica pma, 6 aprile, in Piazza San Pietro, per volontà di papa Francesco, verrà distribuita in dono ai fedeli una copia dei Vangeli in formato tascabile. Lo comunica la sala stampa vaticana. L’iniziativa fa seguito a quella delle “Misericordine” di alcuni mesi fa, con la distribuzione di rosari.

“In occasione della preghiera domenicale dell’Angelus e anche in diverse altre occasioni, papa Francesco ha più volte esortato i fedeli ad avere sempre con sé un piccolo libro dei Vangeli e a riprenderlo spesso in mano per rileggere e meditare le parole e le azioni di Gesù, in particolare quelle di cui parla la liturgia del giorno e su cui il Papa stesso ha svolto le sue riflessioni”, ha ricordato il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, parlando con i giornalisti. Per aiutare a mettere in pratica questo invito, lanciando un chiaro “messaggio”, domenica pma in Piazza San Pietro, in occasione dell’Angelus, “per volontà del Papa verranno distribuite ai fedeli presenti in Piazza – gratuitamente, come dono del Santo Padre – molte migli di Vangeli in formato tascabile”.

L’iniziativa, analoga a quella della distribuzione delle “Misericordine” alcuni mesi fa, viene realizzata dalla Elemosineria apostolica, con la collaborazione di numerosissimi volontari: 150 scout, i seminaristi del Seminario no, suore di Madre Teresa e altre religiose, sine persone. “La Elemosineria deve infatti essere il braccio del Papa per la carità non solo materiale, ma anche spirituale”, ha sottolineato Lombardi.

“Di me stesso!”. Così papa Francesco, nel colloquio con alcuni di lingua fiamminga trasmesso sul sito belga deredactie.be, risponde sorridendo alla domanda se ha paura di qualcosa. “Nel Vangelo Gesù ripete tante volte: ‘Non abbiate paura!’ – afferma -. Tante volte lo dice, perché lui sa che la paura è una cosa normale, tra virette: abbiamo paura delle sfide della vita, paura davanti a Dio. Tutti abbiamo paura, tutti, non dobbiamo preoccuparci di aver paura… Devi cercare di chiarire la situazione. C’è una paura cattiva e una paura buona: quest’ultima è la prudenza. Quella cattiva ti annienta, non ti lascia fare, e questa dobbiamo buttarla fuori”.