ULTIM'ORA

Flop Lega, Tavecchio cosa festeggi?

url-3

di Nina Madonna - Ancora fumata nera: La Lega non ha un presidente e nemmeno il di Tavecchio ha prodotto l’accordo tra le società!

L’assemblea però ha approvato all’unanimità – assenti Crotone e – le linee vincolanti per il nuovo statuto.
Voto sulla nuova governance dopo quasi 6 ore di trattative.

Previsti un presidente di rappresentanza e un ad, cui afdare le attività economiche e commerciali, diritti tv inclusi. “Oggi per questo palazzo è stato fatto un passo avanti notevole” dice Tavecchio. Si di lumaca!

In base allo statuto approvato, presidente, ad e un terzo manager indipendente faranno parte del Consiglio di Lega, con altri 4 membri.

Tavecchio ‘brinda’… “Una mia ? Al commissario serve il consenso, non ha strumenti coercitivi. E’ andata bene sia per Commissario sia per la Lega. Entro 20 giorni andremo a presentare e approvare lo statuto, poi si passerà alla parte operativa e all’elezione delle , il terreno è in discesa”.

L’aspetto rilevante di questo passo è stato rivedere i criteri dei fondi da diritti televisivi con aumento della parte ssa e di quello relativo alla meritocrazia…
Come sempre tutto a vantaggio solo dei grandi club!

Per quanto riguarda le nomine, tutto rinviato alla pma assemblea.
Bocciata la linea -Lazio della coppia di presidenti -Lotito, appoggiata anche dal con Fassone in pole per il ruolo di vicepresidente, e la nomina dell’attuale dg della Lega Marco Brunelli come presidente ‘ponte’.
Flop sui : ne servivano 15 nei primi 2 scrutini, 14 dal terzo.
Bloccate anche le nomine di 2 consiglieri federali e 9 di Lega, secondo lo statuto in vigore.

Tavecchio, cosa c’è da festeggiare?