ULTIM'ORA

Fiorentina-Napoli, bunker sold out: chi perde è perduto!

surfing the UEFA Europa League match between Napoli and Brugge on September 17, 2015 in Naples, Italy.

di Paolo Paoletti – Possesso palla…è la sfida nella sfida di -Napoli. Dato che premia la come la migliore del campionato. “E ancora dovrà esserlo contro l’unica squadra che in questo campionato è riuscita a fare meglio nell’andata”, avverte Sousa.

Faccia a faccia, le due outsiders della Juventus. Lo sono anche Sousa e Sarri, rivelazioni della stagione con le due squadre rimaste in vantaggio per più minuti in campionato, grazie al 62.3% di possesso palla, più passaggi, entrambe con 23 gol segnati nei primi tempi, record nel campionato in corso.

Il pieno di complimenti ora diventa irritante, appena sbattuti fuori dall’Europa. E il rischio di rese le due squadre più belle d’Italia a mani vuote, c’è.

Il grande fascino lo da la classifica, ma -Napoli è stata una classica degli Anni Settanta.
Oggi l’entusiasmo nelle 2 città è pari alle paure del risultato. è blindata, al Mandelas Forum ci sono anche i Capitani Coraggiosi Morandi-Bagliano, un po’ come Gonzalo e . La città è nel caos: 500 agenti agiranno nei pressi del ‘Franchi’ presidiata la zona di Campo di Marte e le vie di accesso alla città.

Circa 35.000 spettatori, esaaurito il settore ospiti biglietti terminati giovedì scorso.
Ci sarà Antonio , che deve scegliere tra Insigne e Bernadeschi.

Fuori da ed Europa League, a Sousa e Sarri resta solo il campionato dove il Napoli ha 5 punti in più, 3 per aver vinto a Napoli.
Posta alta: i Viola stasera potrebbero trovarsi a soli 2 punti dal secondo posto con buone possibilità di sorpasso. Il Napoli se perde dice addio al sogno scudetto.

Entrambe non sono in forma, provate al flop europeo: tremano i tecnici, sono loro ad essere maggiormente esposti.

Sosa è sempre più lontano dai : può anche lasciare a giugno. Sarri, questa è la , ha fatto +11 in campionato rispetta a Benitez che raggiunse la semifinale sia in sia in Europa League.
Sarri ha parlato poco ma la battuta sul fatturato migliore della Juve era indirizzata a , che non perdona. Sul tema ricambi, è chiaro che schierare sempre gli stessi giocatori, fino a spremerli, non da agli azzurri.
vorrebbe più turn over, anche per smentire che la rosa non sia all’altezza dei 3 obiettivi.
La risposta è stata sul peso di , e sul contratto di Sarri. Perentorio: “Rinnovo? Decido io”.

(4-2-3-1): Tausanu, Roncaglia, Rodriguez, Astori, Alonso; Badelj, Vecino; Bernardeschi, Borja Valero, Tello; Kalinic.
NAPOLI (4-3-3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, ; Callejon, Insigne, .

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply