ULTIM'ORA

Finisce 2-2, ma a San Siro è nata una stella: Suso!

C_29_articolo_1127899_upiImgPrincipaleOriz

di Nina Madonna - Il derby che poteva essere e che invece non è stato ha comunque consegnato al campionato del una nuova certezza: Suso. Nonostante l’amarezza per aver pareggiato una partita vinta no a una manciata di secondi dal termine, la squadra di ha forse trovato il leader, almeno tecnico, che cercava da tempo.

raggiunto dall’Inter al 92′: aggancia la Roma al 2° posto. A San Siro nisce 2-2. I rossoneri sbloccano con Suso (43′) e raggiunti dal di Candreva al 53′. Altro gol dello spagnolo (58′) ma gli uomini di , incassano nel recupero la rete di Perisic.
Pioli salva così l’esordio.

Mattatore Suso, nalmente non più oggetto misterioso, con una prestazione da grande nella notte più importante per o. Tanto da raggiungere gente del calibro di , himovic e Milito.

Suso, infatti, è il secondo spagnolo (primo del ) a fare doppietta nel derby dopo Luisito , ma è anche il primo ad andare in rete almeno 2 volte nella stracittadina dopo himovic (doppietta) e Milito (tripletta) nel maggio del 2012.
Paragoni pesanti, che però, il 23enne di Cadice ha dimostrato di poter affrone.
I numeri dicono che ha partecipato attivamente a 5 degli ultimi 6 gol del con 3 gol e 2 assist. non può prescindere da lui, arrivato a parametro zero.

Il vero problema, per , invece, è la difesa.
Con o senza Romagnoli e nonostante un super Donnarumma, quella rossonera ha incassato 17 reti in 13 partite: la peggiore tra le prime 10 della classica. Servono rinforzi già a gennaio nel reparto e magari pure a centrocampo.
Il Diavolo perde punti, soprattutto nei nali di gara, segno che concentrazione e condizione sica forse non sono al top in riserva di o.

Tanto è vero che il 41% delle reti subite dal sono arrivate proprio negli ultimi 15 minuti (7 su 17), peggio di ogni altra squadra.

VOTI DECISIVI.
Suso 7,5. Scatenato a destra, dove con il mancino fa quello che vuole a partire dal primo gol. Miranda lo sa e lo manda sul , ma segna anche con l’altro piede.
Bonaventura 7. Qualità e corsa: taglia in due l’Inter con accelerazioni brucianti e palle d’ per i compagni.
Locatelli 6. Non ha spazio per esprimersi al meglio, soprattutto nel primo tempo quando viene aggredito costantemente. Bravo comunque nel cavarsela sempre in qualche modo.

Candreva 7. Va a corrente alternata, ma è sempre uno dei più pericolosi. Pregevole il che vale l’1-1.
Kondogbia 5. Pioli lo ripropone dal 1′ dopo due mesi. Lotta con il suo grande sico, utile in mezzo al campo, ma porta troppo la palla e non ha il senso della verticalizzazione. Lacine gravi per chi è stato pagato 40 milioni. Sbaglia troppi passaggi.
Ansaldi 5. Immobile nella prima rete di Suso, che contro di lui fa sempre ciò che vuole.

TABELLINO. -INTER 2-2
(4-3-3): Donnarumma 6; Abate 6, Paletta 6, Gustavo Gomez 6, De Sciglio 6; Kucka 6, Locatelli 6, Bonaventura 7 (43′ st Pasalic sv); Suso 7,5, Bacca 6 (26′ st Mati Fernandez 6), Niang 6 (34′ st Lapadula sv).
A disp.: Gabriel, Plizzari, Ely, Zapata, Antonelli, Honda, Poli, Sosa, Luiz Adriano. All.: 6
Inter (4-2-3-1): Handanovic 6; D’Ambrosio 6, Miranda 5,5, Medel 6 (37′ Murillo 5,5), Ansaldi 5 (20′ st Nagatomo 6); Brozovic 6 (30′ st Jovetic 6), Kondogbia 6; Candreva 7, Joao Mario 6, Perisic 6,5; Icardi 6.
A disp.: Carrizo, Ranocchia, Santon, Felipe Melo, Gnoukouri, Banega, Biabiany, Eder, Gabigol. All.: Pioli 6
Arbitro: Tagliavento
Marcatori: 43′ e 13′ st Suso (M), 8′ st Candreva (I), 47′ st Perisic (I)
Ammoniti: Kondogbia, Ansaldi, Jovetic, Perisic (I); Kucka, De Sciglio (M)
Espulsi: –

STATISTICHE DERBY
- Suso è il secondo spagnolo (primo per il ) a segnare un gol nel derby di o in dopo Luis .
- Suso ha partecipato attivamente a 5 degli ultimi 6 gol del in : tre reti e due assist.
- Gli ultimi due giocatori a segnare 2+ gol in un derby di o in A sono stati himovic (doppietta) e Milito (tripletta) nel maggio 2012.
- Secondo gol per Candreva in nove derby giocati in campionato, otto dei quali contro la Roma.
- Negli ultimi otto derby di campionato il non ha subito gol nei primi tempi.
- 10 degli ultimi 13 gol in un derby meneghino in campionato sono arrivati nella ripresa.
- Tre pareggi e una per parte negli ultimi cinque derby della Madonnina.
- Prima di stasera, il aveva sempre vinto dopo essere andato avanti nel punteggio: primi due punti persi dal Diavolo da situazione di vantaggio in questa .
- L’Inter ha invece recuperato nove punti da situazione di svantaggio, più di ogni altra squadra.
- Otto reti per l’Inter nell’ultimo quarto d’ora di gioco, record condiviso con la Roma.
- Invece il 41% delle reti subite dal sono arrivate proprio negli ultimi 15 minuti (7 su 17), peggio di ogni altra squadra in percentuale.