ULTIM'ORA

Ferrari in Borsa: ora c’è tutto per vincere!

Prima quotazione di Ferrari S.p.A. in Borsa di Milano

di Sergio Trox – Grande giorno per la Ferrari. Alle 9.03 la campanella della Borsa di o ha ufficializzato il debutto a Piazza Affari. A Palazzo Mezzanotte, addoato coi colori della casa di Maranello, presenti il presidente Sergio , il team principal Maurizio Arrivabene, il figlio del fondatore Piero Ferrari e il presidente di Exor John , che hanno accolto il presidente del consiglio Matteo . : “Riportiamo il titolo a Maranello”.
“E’ iniziato da pochi giorni quello che per noi dovree essere l’anno del in vetta. Nel 2015 aiamo fatto passi enormi, aiamo dimostrato di essere competitivi e soprat siamo riusciti a ricreare un gruppo. La squadra oggi c’è, è forte e coesa, ci manca poco per arrivare dove vogliamo arrivare – ha detto – Siamo consapevoli di avere avversari forti ma non li temiamo. Stiamo lavorando tanto e con la giusta cattiveria agonistica per presenci in come la squadra da battere. Non possiamo fare altrimenti se vogliamo rispete la storia di team più vincere della Formula Uno. Aiamo fatto tutti gli investimenti richiesti da Arrivabene (ride e si rivolge a lui, ndr), possiamo finalmente cone su due del mondo, aiamo le persone giuste in ogni reparto per raggiungere il vero e unico obiettivo: ripore il titolo a Maranello”. La Ferrari ha debuttato a Piazza Affari a 43 euro per azione. Subito il titolo è sceso sotto quota 42 euro e poi sospeso dalle contrattazioni. Dopo pochi minuti è rientrato agli scambi.

ARRIVABENE FRENA: “Nel momento in cui scenderemo in pista capiremo a che punto siamo e se sia il caso di essere ottimisti. E’ importante vedere a che punto sono gli avversari, lo vedremo ai primi test di ”. Parole del team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene. “ è il presidente ed è giusto che sia lui a fissare gli obiettivi, io devo raggiungerli”.
Resta invece ancora segreto il nome della monoposto: “Il nome e la grafica ci sono già, quando sarà il momento li comunicheremo”.