ULTIM'ORA

Federer torna dopo 5 anni: batte Nadal in finale a Melbourne.

Australian Open Tennis

Roger Federer s’aggiudica la sda inattesa, quella che tutti gli appassionati sognavano ma che “nessuno avrebbe mai potuto prevedere”.
La nale contro contro R Nadal dell’Open di , primo slam dell’anno.

Federer ha vinto gli n open, a Melbourne, battendo in cinque set lo spagnolo R Nadal, ri di sempre. Di 6-4, 3-6, 6-1, 3-6, 6-3, il punteggio a favore dello svizzero, che torna sul trono di un torneo del Grande slam.

Sono passati cinque anni dall’ultimo trionfo in uno Slam di Roger Federer, che si era imposto nell’ultima volta nel 2012 a Wimbledon. Da allora sono lacrime di e delusione – e un infortunio al ginocchio sinistro negli ultimi tempi – prima del trionfo odierno a Melbourne, contro il ri di sempre R Nadal. Per lo svizzero, 36 anni il pmo , sono stati decisivi i due break nali, che gli sono valsi il 18/o Slam carriera, dopo 3h38′ di gioco. Federer nel quinto set ha recuperato da 1-3 a 6-3, quindi è scoppiato in lacrime. Questa volta per la gioia. Federer aveva perso sei delle otto precedenti nali Slam contro Nadal. Ora il o dei 35 incroci dice 12 Federer, 23 Nadal.

La gioia di Federer: “Da 20 anni vengo qui e a Melbourne mi sono sempre divertito, oggi si diverte anche la mia famiglia…”. Sono le prime parole del vincitore degli n Open dopo una nale combattutissima con R Nadal. Lo svizzero ha reso omaggio al suo ri storico, durante la azione sul campo della Rod Laver Arena. “Spero di rivedere tutti il pmo anno e, se non fosse così, è stato fantastico. E’ stata un’incredibile vittoria, oggi mi andava anche bene perdere da Nadal. Peccato che nel non esita il pareggio”.

I due campioni si sono affrontati nella Rod Laver Arena a Melbourne che ha già assegnato il trofeo femminile in un’altra nale amarcord tra le sorelle Williams, vinta da Serena. Se dieci giorni fa qualcuno avesse detto che il 35enne svizzero e il 30enne spagnolo, peraltro reduci da guai sici, si sarebbero giocati la nalissima, in pochi ci avrebbero scommesso. Troppo forte, almeno sulla carta, il divario con le performance dell’attuale re del ranking Andy Murray o con il numero 2 Novak Djokovic. I I due si sono affrontati per la 35ma volta (23 vittorie Nadal, 11 Federer).