ULTIM'ORA

Fede vola nei 100 e va ai Mondiali.

C_29_articolo_1147772_upiImgPrincipaleOriz

di Serena Paoletti – Nella seconda giornata degli Assoluti di Riccione, vince i 100 stile libero con il tempo di 53″92 precedendo Silvia Di Pietro (54″11). Entrambe conquistano il pass per i di Budapest.
Così per Federico Turrini che si impone in 4’13″52 nei 400 misti.
Vola in Ungheria anche Nicolò Martinenghi che trionfa nei 100 rana col crono di 59″46 sfiorando di 4 centesimi il record italiano.

“Non mi aspettavo di nuoe sotto i 54 secondi, sono molto nta”. Fede, a caldo dopo i 100 stile, esprime il suo entusiasmo per l’ottima prova individuale al fotofinish su Silvia Di Pietro: “E’ stata una bella gara fino alla fine. Lo stile libero è quello che mi dà più soddisni, vedremo nei 200. Finché mi vedete in vasca vuol dire che mi diverto”.

La na, seconda nei 100 stile e qualificata ai di Budapest, si riscatta dopo aver mancato di un soffio il tempo minimo per il pass iridato nella sua specialità, i 50 farfalla, vinti in 26″03 quando serviva un 25″99.

Nei 400 misti è un dominio di Turrini che vince in soliia davanti a Giorgio Gaetani e Pier Matteazzi.
Ancora una volta protagonista è il ssimo Nicolò Martinenghi che, a 18 anni, trionfa nei 100 rana in 59″46 ottenendo il mondiale juniores, europeo junior e nazionale cadetti/junior oltre al secondo crono stagionale mondiale dietro al solo Adam Peaty (58″86). Secondo Fabio Scozzoli, che mantiene di appena 4 centesimi il record italiano, ma manca di un soffio il tempo minimo per i chiudendo in (1’00″12). Sensazionale la prova di Simona Quadarella, che stampa il stagionale mondiale negli 800 stile (8’25″08) imponendosi davanti a Martina Caramignoli (8’31″28) e Giulia Gabrielleschi (8’32″48). Vola a Budapest, infine, Piero Codia chiudendo davanti a tutti nei 100 farfalla in 51″92.