ULTIM'ORA

Fede, portabandiera a Rio e pensierino Tokio 2020: si sposa?

pellegrini-nuda03

di Serena Paoletti – “La ? La vedo domani, sarò sempre il primo sostenitore delle sue decisioni”. Il presidente del Giovanni Malagò accoglie con entusiasmo l’intenzione di di continuare fino alle Opiadi di Tokyo 2020.
“Ho letto che diceva che se fosse per me lei non dovrebbe mai smettere e neanche Flavia e tante altre. Ma sommato, visti i risultati, non ho fatto male a spronarle ad andare avanti. Scherzi a parte, parliamo di fuoriclasse: lo sa che piu’ di tutte rispettero’ quello che decide e pensa di fare e saro’ sempre il primo ad aiutarla“.

Prima di Pechino 2008 disse che al primo posto metteva l’amore, adesso a pochi mesi dalle Opiadi di Rio de Janeiro spiega: “Rio nella mia testa è la mia ultima Opiade poi nella vita può succedere. Nel 2020 avrò 32 anni, andare a Tokyo sarà molto difficile. Certo, se dovesse essere non sarà una gara individuale“. Fede spiazza tutti parlando dei suoi programmi futuri e conferma il pensierino su Tokyo 2020. Sarebbe la sua quinta Opiade.

Con Filippo Magnini, ha partecipato ieri al Galà Federnuoto per festeggiare le medaglie dei mondiali di Kazan, dando disponibilità per portare la bandiera italiana alla sfilata di Rio: “sono pronta a fare la portabandiera, qualcosina nello l’ho fatta e penso di meritarlo. Penso di arrivare a Rio nel migliore dei modi”.

Al suo nco la campionessa dei tuffi, Tania Cagnotto, che dopo l’ploit di Kazan – nel trampolino da 1 metro – si prepara a chiudere la sua carriera la pma estate alle Opiadi di Rio. “Mi sto preparando con il massimo impegno, ovviamente riproverò a salire sul podio, se poi la medaglia arriverà bene altrimenti sarò felice lo stesso”.