ULTIM'ORA

Fallimento Milan, sentenza martedi: Totò condanna!

serie-a-udinese-milan-1-0-di-natale-condanna-seedorf-160-

di Nina Madonna - Il è allo sbando, perde 1-0 anche in casa dell’Udinese. Totò Di supera Batistuta e Signori tra i cannonieri di tutti i tempi della serie A!
Guidolin batte anche le voci su Mandorlini, Seedorf sente le orecchie fischiare…
“Non siamo stati all’altezza delle ultime settimane. Nel primo tempo abbiamo avuto quattro palle , il match era equilto. Dobbiamo lavorare duramente, martedì la partita è importante. Questa squadra sta dimostrando, con il lavoro, di voler crescere”.

In l’ultima parola?
“Siamo convinti che si può vincere a Madrid, l’andata l’abbiamo vista tutti”.

Il ritorno di a Madrid, ha condizionato le scelte del tecnico olandese: in campo troppe riserve e l’Udinese è tornata a vincere dopo 1 mese esatto.
Brivido subito all’inizio con Abbiati che si oppone a Pereyra, poi i rossoneri controllano costruendo due occasioni con Pazzini.
Al 22′ della ripresa però, la solita beffa: Di decide su assist di Fernandes. Azione lineare dei bianconeri di Guidolin che affondano la difesa ad un tocco.

Decimo posto, in attesa del Genoa, e decima sconfitta in campionato… quinta per Seedorf in 10 partite.
Dopo Madrid il si ritroverà a lottare per la retrocessione, senbza obiettivi e senza stimoli. Solo il ritorno con l’Atletì tiene zitto Berlus. Non vende il ? Spenda soldi veri per fare un nuovo grande .
Siccome non può, che ne sarà dell’ex club più titolato del mondo?

E’ un maledetto. Seedorf avrebbe fatto bene ad accettare a giugno. ma a Berlusca non si può dire di no.
Cosa dirà adesso a presidente-padrone?
E’ la grande rivincita di Allegri, che sotto sotto fa felice Galliani. La risalita è difficile, quasi impossibile sopratutto perchè il gioco che cerca Seedorf non s’inventa nella testa dei giocatori. Di tempo non ce ne e Seedorf ben lo sapeva. Undici partite basteranno per centrare almeno un posto Uefa?
Assolutamente no, dopo secoli è molto probabile che il ne resti fuori: un .

Il giudizio resta sospeso fino a martedi sera in , definire in altro modo questa stagione rossonera non è possibile.
I risultati condannano Galliani e il mercato, cioè Berlus. Innanzitutto Marina che ha chiuso i rubinetti di .
Tarabt e Rumi la personalità, quella che servirebbe per vincere partite come queste, fondamentali per acquisire fiducia (oltre a qualche punto) in vista della delicata trasferta di .

Il tecnico olandese rischia di concedere qualche alibi alla squadra lasciando in panchina i titolarissimi , Taarabt e (sensibilmente migliorato a livello fisico). Della squadra anti-Atletico potrebbero aver giocato 3-4 giocatori, fra cui De Sciglio (ottimo sulla destra per tutto il primo tempo), Abbiati, Emanuelson e magari uno fra Muntari o Pazzini.

TABELLINO. UDINESE- 1-0

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Bubnjic, Heurtaux, Domizzi; Widmer, Pinzi (40′ st Badu), Allan, Pereyra (44′ st Basta), Gabriel Silva; Fernandes; Di (32′ st Muriel).
A disp.: Brkic, Kelava, Naldo, Neuton, Yebda, N. Lopez, Zielinski, Maicosuel.
All.: Guidolin

(4-2-3-1): Abbiati; De Sciglio, Zapata, Mexes, Emanuelson; Montolivo, Muntari (26′ st Taarabt); Honda, Birsa (12′ st Essien), (18′ st ); Pazzini.
A disp.: Amelia, Coppola, Abate, Zaccardo, Silvestre, Constant, Saponara, .
All: Seedorf

Arbitro: Russo
Marcatori: 22′ st Di
Ammoniti: Fernandes (U), Muntari, De Sciglio, Mexes (M)