ULTIM'ORA

Eroi a 4 stelle tra 500mila fan: “siamo tutti Campioni!”

void(0)-4

di Marco Innocenti - Folla in delirio per la nazionale tedesca davanti alla Porta di Brandeburgo. “Siamo tutti campioni del mondo!”. Joachim Loew ha preso la parola davanti ai . “Ringrazio tutti i fan che hanno gioito con noi!”

Il capitano della Germania Philipp Lahm ha alzato la mostrandola a 500 mila persone esultanti, davanti alla Porta di Brandeburgo: “Da quando ero bambino la sogno. Incredibile quello che abbiamo vissuto nelle ultime sette settimane. Grazie per il sostegno”, ha aggiunto.
“Ce l’abbiamo fatta, abbiamo la quarta stella. Grazie per il sostegno” dice Bastian Schweinsteiger.
“L’obiettivo è stato raggiunto”, grida il portiere Manuel Neuer.

Via tweet i campioni raggiungono milioni di persone nel mondo…
‘Berlin!!! Wow!!!’ scrive Jerome Boateng impressionato dall’oceano di che acclama la nazionale a Berlino, sotto la Porta di Brandeburgo.
E tornati a casa, i Campioni del Mondo parlano sui network, raggiungendo i tedeschi, ovunque.
Delirio al Fanmeile, dove ci sono mezzo milione di persone in festa per la squadra e la Coppa.
‘Di nel paese dei campioni del mondo!’, ha twittato Mesut Oezil.
‘Dedico questa vittoria alla mia Jessica e a mio figlio, che hanno dovuto rinunciare a me in queste settimane. Vi amo e sono nto di avervi!!!’, è il ntico post di Toni Kroos, per il piccolo Leon, che ha meno di un anno.
Lukas Podol usa il dialetto di Colonia per scrivere alla sua città: “I veri amici stanno insieme! Anche Colonia ha la coppa!!”.

“I nostri eroi”: Campioni in copertina…il tabloid ha dedicato oggi un numero speciale alla vittoria della Germania ai .
In 68 pagine al prezzo di 1,80 euro racconta la grande avventura della squadra di Joachim Loew. Ben 7 pagine sono dedicate allo storico 7-1 contro il .

A bordo di un bus scoperto la nazionale tedesca ha sfilato in mezzo alla folla di , a Berlino, lungo la Spree – il canale della città – dove un mare di fan acclama la squadra di Joachim Loew. Il pullman si è fermato alla Porta di Brandeburgo, per i festeggiamenti della quarta stella: quarto titolo mondiale conquistato in .