ULTIM'ORA

Ecco il ‘nuovo’ San Paolo: 20mln di inezie!

napuliuno

di Nino Campa - De Laurentis dice: “uno di proprietà, moderno, allineato agli standard , è una priorità”.
In opposizione alle parole, i fatti dicono poco o nulla: l’investimento di 20 milioni di euro è una presa in giro quanto il vanto del cine-presidente… “pago di tasca mia. Dovrò allontanarmi dal cinema per almeno due anni e seguire in prima persona la izzazione di un progetto così importante”.
Da ridere. In al momento c’è un solo termine di paragone: lo della Juventus, costato 3 mila euro a posto per 45.000 posti tutti a sedere. Totale 150 milioni di euro di cui 40 presi dal credito sportivo a tasso agevolato. Un vero progetto, non chiacchiere.
E anche Udine, con le dovute rispettabili proporzioni, si è già messo al lavoro per riammodernare il Friuli.
Pallota entro maggio presenterà l’esecutivo del nuovo Opico al Sindaco Marino e i Della Valle sono alla stretta nale con il Comune di renze per un nuovo impianto come Barbara ha già pattuito nell’area del Portello un avveniristico under-ground lasciando a
Thohir San Siro da rifare.

“Con la Società Sportiva Napoli abbiamo raggiunto una bella intesa – ha dichiarato il sindaco De Magistris durante la trasmissione ‘Fuori dal Comune’ – lo sarà ristrutturato. Ho visto i vari progetti, sarà molto bello”.
Come è possibile con la miseria di 20 milioni che stando ai parametri moderni, servirebbero per un Palasport da 7mila posti?

Il progetto è in 30 punti: urgenti gli interventi strutturali.

1. ripristino dei parcheggi sotterranei izzati per ’90 e mai ufcialmente aperti;

2. rifacimento degli impianti elettrici, idraulici e di videosorveglianza;

3. ripristino anello inferiore Curva A;

4. rifacimento dei servizi igienici;

5. rifacimento di tribuna e sala stampa, garage e spogliatoi.

Questi i primi e molto probabilmente interventi al San Paolo.
Altri lavori sono annunciati, chissà quando, per la creazione di 9 aree confort e la settorializzazione delle tribune spalti per garantire sicurezza!!!

De Laurentis è in cerca di uno sponsor per la riparazione delle recinzioni e il miglioramento dell’area circostante.
Alla faccia della sicurezza!!!

Ma perchè Napoli deve essere sempre presa in giro e nessuno dice niente?