ULTIM'ORA

Ecco De Zerby, col Napoli esordio in tribuna!

C_29_articolo_1116870_upiImgPrincipaleOriz

di Rosa Favorita - L’era-De Zerbi ha preso il via a Palermo. Il tecnico oggi ha siglato il contratto biennale (500 mila euro a stagione) col di Zamparini e nel pomeriggio ha diretto il primo allenamento. Per Ballardini, l’addio e la non fa intesa con la società per la buonuscita relativa al suo contratto che scade a giugno 2017. Si parla di 400mila euro. Si è in attesa degli atti ufficiali da parte del rosanero.
Dunque a Palermo è il turno dell’ tecnico del Foggia, che avrà l’arduo compito di esordire contro il Napoli di Sarri. Un avversario non certo semplice per il nuovo allenatore rosanero, da cui Zamparini si aspetta molto in termini di gioco e risultati. Con De Zerbi in panchina potree andare in pensione il 3-5-1-1 di Ballardini, in virtù di un più spettacolare 4-3-3 che ricorda un po’ il modulo zemaniano. Quel che chiede Zamparini.
C’è però un problema che De Zerbi si tras dalla scorsa stagione. Deve scone un turno di dopo il burrascoso epilogo dei play off tra Foggia e Pisa. to per due turni, De Zerbi aveva fatto ricorso alla Corte d’appello vedendosi ridotto lo stop da 2 a una giornata. Dunque per Palermo-Napoli guiderà i suoi dalla tribuna.

Robeeto De Zerby è una vechia conoscenza del Napoli, dove ha giocato nel 2006/8: 33 presenze e 3 reti.

Il 1º luglio 2014 diventa allenatore di una squadra professionistica firmando col Foggia in Pro, squadra in cui ha militato da giocatore. Esordisce il 30 agosto 2014 battendo il Martina Franca per 3-2.
Il 19 giugno 2015 firma un rinnovo triennale con i rossoneri.

Il 14 aprile 2016 vince la Coppa Italia Pro 2015-2016 battendo in finale il Cittadella per 4-1 all’andata e pareggiando 4-4 al ritorno.
Il Foggia di mister De Zerbi chiude al secondo posto nel girone C della Pro con 65 punti, classificandosi per i playoff come migliore seconda dei 3 gironi, poi persi in finale contro il Pisa.

Predilige gioco offensivo, basato sul possesso palla prolungato, ma non ta a moduli fissi; per tanti giornalisti e appassionati del ‘bel calcio’ è nata DeZerbilandia.

Persa la finale play-off per la B e per l’essamento del Crotone in serie A e dell’Ascoli in serie B, prolunga con i ‘Satanelli’ fino al 2019.

Il 14 agosto però il ufficializza l’esonero per divergenze di vedute e il 2 settembre c’è la risoluzione del contratto con lui e il suo staff.

A seguito delle di Davide Ballardini, viene chiamato da Maurizio Zamparini a guidare il Palermo in serie A.