ULTIM'ORA

Dramma Real: trionfa Simeone, panolada Perez, Cr7 accusa tutti!

Real Madrid vs Atletico Madrid

di Carmen Castiglia - Il primo da tecnico del Real Madrid per Zidane si trasforma in un incubo: al Santiago Bernabeu trionfano Simeone e il suo Atletico di Simeone con un di Griezmann.
Panolada per Florentino Perez invitato dai si a dimettersi. Il Real a 54 punti, crolla a -4 dai Colchoneros e vede sfumare i di titolo.

furibondo e senza peli sulla lingua accusa: “Se tutti fossero al mio livello saremmo primi. Ogni anno, secondo la stampa, sembra che io sia nella merda, ma i numeri e le statistiche non mentono. Vorrei vincere la League ma se non hai i giocatori migliori non la vinci”.

“Non voglio sminuire nessuno compagno ma quando non ci sono i migliori è diffi vincere. Mi piace giocare con Pepe, con Karim, con Bale, Marcelo. Non voglio dire che Jese, Lucas, Kovacic non sono bravi, sono molto bravi, ma…
Le assenze? Non so se è per la cattiva preparazione dell’inizio ma abbiamo molti infortunati e ci penalizza. Per vincere una competizione servono i migliori ma da noi sfortunatamente i migliori sono fermi. E’ una dato di fatto”.

Il del Santiago Bernabeu, il primo per Zinedine Zidane da allenatore del Real Madrid, vede i blancos fare la gara, con l’Atletico più attento e arroccato in attesa di ripartire con Fernando Torres e Griezmann. I padroni di casa si fanno vedere con un tiro a lato di Ronaldo e un colpo di testa di poco sul fondo di Varane. La prima grande chance arriva al 32′ con una punizione di CR7 che Oblak respinge coi pugni; sul proseguo dell’azione la conclusione ad incrociare di Benzema è larga sul fondo. Prima dell’vallo l’Atletico replica con un gran da fuori di Griezmann che Navas alza in ano con un grande vento. Alla pausa è 0-0.

Nella ripresa Zidane toglie Benzema per il baby Borja Mayoral ma il più pericoloso resta Ronaldo la cui conclusione è però imprecisa e finisce a lato. Al 53′ arriva il partita dell’: contropiede di Griezmann che punta centralmente, serve l’accorrente Filipe Luis a sinistra che però non crossa in mezzo ma restituisce palla dietro al francese che col sinistro fa secco Navas a fil di palo. La rete dei Colchoneros manda su tutte le furie il pubblico del Santiago Bernabeu che fischia i giocatori e chiede le al presidente Florentino Perez. Zidane inserisce Jesè e Luca Vasquez ma Oblak non corre particolari pericoli: il portiere sloveno blocca un’altra incornata di Ronaldo mentre nel finale Danilo si getta in avanti con una poderosa galoppata ma poi conclude male e a lato col mancino.

Il Real Madrid perde in casa dopo il deludente pari di Malaga e resta fermo a 54 punti mentre l’ sale a 58 e tiene testa alla capolista Barcellona.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply