ULTIM'ORA

Dopo Palermo: il 4-2-4 non funziona, Verratti rimandato a settembre.

LAPR1564-593x443

di Paolo Paoletti - e Spagna corrono verso 2018. A 13 punti e 4 di vantaggio su Israele, tutto si deciderà il 2 settembre a Madrid.

Macedonia e Liechtenstein l’11 giugno serviranno a are la differenza reti a favore degli spagnoli che ci oliga a vincere lo scontro diretto.
Non fa visto che la Spagna non perde in casa in partite ufficiali dal 2003. Quattordici anni!

Il 2-0 di Palermo conferma che il modulo a quattro punte è una ipotesi diffi da pore avanti. E la strada che porta a Madrid, amichevoli con Olanda e , deve svelerà alternative. Anche se le gare senza punti in palio difficilmente servono.
Ventura con gli albanesi non ha fatto sostituzioni, non accadeva dal 1990 a Cipro.

Ma il 4-2-4 in terra iberica accuseree tutti i suoi iti.
La squadra si spezza in due e subisce il contropiede. Va aggiunto che Belotti e Immobile, titolari indiscussi, nei l giocano con il 4-3-3 costruito per fare male esaltando le l caratteristiche. In spesso si pestano i piedi.

Note positive. La difesa si conferma affidabile e Marco Verratti è in crescita. In Spagna il regista del Paris Saint Germain dovrà dimostrare di poter prendere la squadra in mano.
A Palermo è stato protagonista, un primo tempo sottotono, e alla fine è stato il giocatore con più tocchi: 110, con 78 passaggi completati e 8 palle recuperate.
Dovrà brillare al Bernabeu per la qualificazione diretta. Una prova con i top a spiarlo.
Tra tutti e Chelsea. Dopo il tonfo del Camp Nou, non può sbagliare!