ULTIM'ORA

Disastro Milan, a Madrid ultimo atto: Silvio lasci!

seedorf-berlusconi

di Nina Madonna - In 27 giornate, 35 punti fanno ridere. La storia del , torna al 1983-84, quando ne totalizzò 33 con le dovute proporzioni da 2 ai 3 punti.
si ferma al 2007…”quando pareggiammo 2-2 col Bayern e andammo a vincere a Monaco con gol di e Inzaghi. Andiamo a Madrid per provarci, ci sarà combattere. Spero di tornare con la qualificazione, dobbiamo riscattarci a Madrid. Supermario ha un pochino di dolore ma deve conviverci. Kakà può tornare Kakà in notti come queste. Affrontiamo l’Atletico Madrid nelle migliori condizioni”.

E se fossero state le peggiori…
Un miracolo a Madrid salverebbe la faccia non la stagione in cui è successo di tutto: Ad, cacciato e riconfermato, Allegri esonerato, la scelta di . Mai il Diavolo è stato così povero e mai così congruo all’Inferno della serie A.
Paga l’attacco che nelle ultime 4 partite è rimasto a secco 3 volte. Ma i problemi della squadra nascondo dietro la scrivania per la penuria di contanti e sul campo in una difesa ridicola.

ha raccolto 3 sconfitte in 8 gare, due consecutive. La , più che una speranza è l’ultima chiamata per Silvio . Se non vende deve tirar fuori i soldi per un grande , indispensabile per vincere le sue ultime quando arriveranno.
L’eventuale qualificazione ai quarti, per chi ci crede è uno specchietto per le allodole infatti: sposterebbe l’attenzione dal fotogrto a Udine senza chance di futuro.

Ma chi crede nei miracoli? Lo 0-1 dell’Atletì a San Siro basta e avanza ai colchoneros, che credono ancora al titolo Liga a -3 dal Real.
Il ha condizione mentale, più che fisica, al limite del baratro.

L’astinenza dell’attacco dice tutto sulla trasferta al Calderon, dove servono almeno 2 gol.
Nelle ultime quattro partite, il non ha segnato per tre volte. L’eccezione a Genova contro la Samp, 0-2 con Taarabt e Rami.
Zero gol contro Atletico, ntus e Udinese.
a Madrid tornerà centravanti e Pazzini in panchina. Dietro SuperMario, certi Kakà e Taarabt. Poli sta recuperando da un problema al dito.

Gioco e gol nel non sono una conseguenza: i piccoli segnali di miglioramento sono essenzialmente la scossa dell’arrivo di . Ma la novità ha esaurito la sua spinta.

A Madrid finiscono gli alibi: o si vince con 2 gol di scarto o la condanna sarà durissima. In una sentenza già scritta!