ULTIM'ORA

Dioussè meglio di Allan: grazie Corsi, battiamo Sarri.

Milan - Empoli

di Paolo Jr Paoletti - Non ha ancora 18 anni che compirà il 20 settembre ma poteva essere del . Assane Dioussé sulla strada del , ha già fatto innamorare e stimolato i pruriti di Roma e Sassuolo.
Il calcio è strano, solo per chi non lo capisce: Dioussè è costato quanto un ragazzino Primavera a Tito Corsi ma ha già fatto vedere perchè Allan non può valere 15 milioni…

è una giostra magica, Sarri o non Sarri: ha sempre scoperto gioielli da Totò Di Natale a Rugani, ora Dioussè!
L’ultimo di una lunga serie di talenti in vetrina pronti per il miglio offerente. Ma solo è il tempo giusto…
Saponara e Tonelli ad esempio corteggiati da De Laurentis, sono rimasti in a. Ora Corsi sta già lavorando per gennaio, meglio per giugno 2016.
Dioussé invece è appena arrivato.E’ un centrocampista centrale, piedi buoni e testa da giocatore vero. Chi lo conosce sa che questo ragazzino senegalese è un fuori categoria per la sua età. Sarri ne era rimasto rapito da un pezzo: aggregato alla prima squadra dall’ scorso, Dioussé ha studiato Valdifiori e aspetta il suo momento. Senza fretta, se hai 18 anni…

però gli ha messo gli occhi addosso: proprio il ruolo scoperto di Mihajlovic, quattro soldi rispetto gli stipendi di Montolivo e altri per tanta qualità che il ragazzo ha già ampiamente mostrato. Via Valdifiori Dioussè ha preso in mano l’, lanciato da Marco Giampaolo. Ottimo precampionato, titolare contro e .
Assane è disinvolto, gioca con spensieratezza, s’impone a San Siro anche i giornalisti che lo ano con da leader.
è folgorato, lo stesso Sinisa Mihajlovic: perché il vince, ma se l’ di Saponara avree meritato almeno il pari è merito sopratutto di Dioussé in mezzo al campo.

Il è partito all’attacco con una offerta all’ dai 3 ai 5 milioni per averlo subito o a gennaio.
Corsi non ha ceduto: “no, grazie”. Anche al rilancio che ha aggiunto il prestito di José Mauri. Dioussé per adesso non si muove.

si gode e si coccola Assane, lo farà crescere a ‘casa sua’, in Serie A da protagonista, aspettando il botto al prossimo mercato.
Come con Rugani, poi esploso lo scorso anno in una stagione strepitosa. Dioussé fa molto comodo a Giampaolo, come lo faree ai conti dell’ ben oltre i 4/5 milioni da incassare subito.

Stessa no, infatti, ha ricevuto Sabatini che lo voleva alla Roma e il Sassuolo, sempre attento sui prospetti migliori, mossosi in prospettiva futura.
Assane resta ad , il futuro è nelle sui piedi a cominciare dalla sfida con il , perchè tutta si aspetta una contro e il passato, la prima della stagione per Gianpaolo chiamato per dimenticare Maurizio Sarri.
Potrà accadere se anche il diciassettenne senegalese continuerà a giocare come a San Siro dove poteva finirci da subito.
Assane Dioussè, ultima favola del paese dei balocchi chiamato . Dove si sogna ad occhi aperti!