ULTIM'ORA

DiFra ne chiede 3, Kloop: no Barça!

AS Roma press conference

di na Collina e Mary Bridge - QUI . Kevin Strootman non è tra i convocati per il Liverpool. L’olandese, ha svolto lav differenziato alla vigilia della semifinale di ritorno di con i Reds, non ha recuperato e non è a disposizione.
Ecco i 21 scelti: Alisson, gnoli, Skorupski, Pellegrini, Juan Jesus, Kolarov, Capradossi, , Florenzi, Bruno Peres, Manolas, Nainggolan, L.Pellegrini, , Gonalons, Gerson, Dzeko, Schick, Under, Antonucci, El Shaarawy.

Di Francesco dice: “Davanti a 70mila persone non vi aspettate una squadra arrendevole, ma combattiva con il desiderio di andare oltre l’ostacolo. Sono felice di quanto fatto, ma non doiamo acntarci: crediamo e vogliamo fortemente questa rimonta per fare qualcosa di grande. Farei copia e incolla della gara col . Combatteremo per la finale di Kiev, anche se non sarà facile”.
“Un po’ di cattivi ci sono in tutte le tifoserie, credo che sia una minima parte. Ho già detto che sono molto vicino a Sean Cox e alla sua famiglia, e sono contro ogni forma di violenza. A ci sono tifosi veri e perbene, appassionati. È una piccolissima parte che anche dalle vostre parti credo ci sia e può rovinare il nostro sport”.

Di Francesco risponde a un cronista inglese sul tifo violento dopo i fatti di Anfield. “Ne approfitto per fare un appello: mi auguro che domani sia una gioia venire allo , un divertimento”.

QUI LIVERPOOL. “Non siamo il o il , ogni gara è diversa, ogni squadra pure: non siamo già qualificati ma non penso ci troviamo in una situazione difficile noi. La dovrà fare tre gol, ce si riuscirà avrà meritato e compenti. Noi siamo pronti e vogliamo inseguire il sogno della finale”. Il tecnico del Liverpool, Jurgen Klopp, alla vigilia del match con la , non vuole farsi condizionare dalla rimonta dei giallssi col Barca. “L non hanno mai subito gol in casa – dice – ma noi non aiamo mai perso”.

“Meritiamo di essere qui, anche la ha fatto benissimo: siamo due squadre che si rispettano, ma noi aiamo il sogno di raggiungere la finale. E’ difficile giocare contro di noi: dopo il 5-2 ad Anfield qualcuno era deluso come se avessimo perso, potevamo segnare molto di più. La deve vincere 3-0, possibile, ma sarà molto difficile”. Jurgen Klopp mostra sicurezza alla vigilia della semifinale di ritorno di . “Non vediamo l’ora di giocare – sottolinea il tecnico del Liverpool – Giochiamo in un magnifico e siamo qui per scrivere una nuova pagina di storia, senza pensare troppo al passato: non carichiamo oltre il necessario questo match. Contro di noi è difficile giocare e questo è bene ricordarlo. Cercheremo di sfruttare i l errori, perché sono l che devono vincere e correre dei rischi. All’andata aiamo segnato 5 gol ne potevamo fare anche sette. Salah? E’ maturato, è cresciuto ed è diventato il calciatore che è: siamo fortunati ad averlo, non gli ho insegnato io a fare gol”.