ULTIM'ORA

Diego mette ADL al muro: “Scudetto, 3° posto inutile!”

url-16

di Paolo Paoletti - parla chiaro: “Non voglio un ruolo, ma solo fare grande il . Non possiamo acntarci del , doiamo puntare al titolo. ? Se ci si comporta in maniera trasparente non si viene odiati”. Eccolo Diego, ecco che ritorna lui… pungente, sincero, fuori da qualsiasi schema, anche mettendo a rischio ciò che potree essere il suo e una montagna di soldi.
Appena arrivato in Argentina, si capisce cosa lo lega al : l’amore che ha per i napoletani e la città dove è stato è resta il Re.
Diego striglia il cinepresidente, Ambasciatore Azzurro…? Magari si può fare ma con un vincente, che metta tutti in riga, come lo è stato dall’86 al ’90: 2 scudetti, una Coppa , una Coppa , una , 2 secondi posti.
Questo è competere, questo vuole perchè sa che è ciò che vogliono tutti i napoletani.
Gentile con Sarri, onesto davanti al Mondo: “ho sbagliato a dire male di Sarri, non lo conoscevo. Adesso sta facendo miracoli con ciò che ha a disposizione!”
Incredibile, finalmente Diego torna se stesso, come sempre e sempre sarà: un fiume in piena, trasnte, travolgente, in cerca del massimo perchè e la passione dei napoletani meritano solo il massimo.
De Laurentis? Solo può metterlo con le spalle al muro!!!