ULTIM'ORA

Diego Costa, minacce dal Brasile: un giorno tornerà e allora…

url

di Oscar Piovesan – Questa maglia – la gloriosa ‘Pentacampeon’ – può dimenticarla, non la indosserà mai più: Diego Costa, caos internazionale!

Possibile che un calciatore possa mettere in subbuglio un intero Paese? Dove Pelè non riuscì, può tale Diego Costa, attaccante dell’Atletico Madrid, capocannoniere di Liga, momentaneamente sopra Messi e CR7.

Costa ha ripudiato la Seleçao, scegliendo la Nazionale spagnola. Può farlo perchè ha doppio passaporto e giocato con i verdeoro solo 2 amichevoli. Le regole FIFA lo consentono, non la decenza. Per carità, ognuno deve essere libero di scegliere come vuole della propria vita ma…

Ma in Brasile, Costa è nato e cresciuto, si è fatto una vita, ha trovato lavoro, soldi, futuro. Il Mondiale btrasiliano è un punto di arrivo del suo Paese, peraltro combatutto da feroci polemiche per gli sprechi del pallone su una collettività ancora traballante.
La Federcalcio brasiliana voleva ritirargli il passaporto per aver scelto le Furie Rosse di Del Bosque ma il governo lo ha impedito.

Il caso ‘Diego Costa’ è al centro dei pensieri di Felipao Scolari, Ct brasiliano: al Brasile un centravanti che la butta dentro serviva eccome, ma Costa tornerà in Brasile da Campione del Mondo in carica.
La vita e lunga e il futuro chissà quanto remoto di Costa difficilmente cancellerà il Brasile. Meglio se la Seleça cancellerà sul campo la Spagna Campeon!