ULTIM'ORA

Diego, le 5 verità del calcio. Chi teme?

102586502-770x513

di Paolo Paoletti – Diego ha chiesto di lasciare in pace Balotelli, nessuno fa lo stesso per lui.
Una volta per tutte, diciamolo: i soldi a Equitalia deve darli la SSCNapoli oggi nelle mani di .

Gli oltre 40 milioni di euro sono una enormità, esistono vizi di procedure, sentenze che scagionano il Napoli di Ferlaino, condoni che hanno salvato Careca e Alemao, ma anche una Italia a caccia di soldi sopratutto tasse evase.

Inutile che la Finanza faccia irruzione ogni volta che Maradona arriva in Italia. Delle due l’una:
1. Maradona rischia l’arresto e non mette più piede da noi;
2. Si trova un’accordo che consente di pagare l’eventuale dovuto senza essi, più o meno ammontanti a 3 milioni di euro di cui si fanno carico Diego, Ferlaino, .

Questo è buon senso concreto, utile per tutti: Equitalia recupera qualcosa, il calcio italiano uno dei pochi personaggi che vende, Napoli il solo che può dare il terzo scudetto.

E’ evidente che la sola visita di Diego alla Gazzetta abbia ridato slancio ad un movimento piegato su se stesso.
Cinque verità 5 in poco meno di 120 minuti: partita, supplementari e

1. La è men che mediocre: ai tempi di Maradona e gli scudetti del Napoli era Mondiale ogni domenica.
2. Il calcio è truccato: partite e risultati assolutamente fasulli, non esistono personaggi e leader in grado di riscattare il movimento. In Italia è una continua… e non sono in grado di opporsi e neanche ne hanno l’intenzione.
3. Blatter continua una egemonia assoluta di imbrogli e essi personali: i poteri che vollero Maradona a Napoli, poi a Siviglia, poi al Mondiale americano per vendere lo show della star ritrovata e ricaduta, mortificazione di un numero 1. Poi poi ancora tecnico dell’ per il primo Mondiale africano e quindi la nuova cacciata…Diego sarà trfa luci ed ombre fino al Qatar, quando si avrà ancora bisogno di lui, ambasciatore del bene e del male del calcio, da sbattere in prima pagina a seconda dei bisogni.
4. Balotelli è un talento da far sbocciare: ha punti forti e punti deboli, bisogna saperli gestire con l’esempio di chi è stato grande e caduto nella cenere. Prandelli ci prova, nella sua normale onestà. Riva potrebbe fare meglio nella sua anormale grandezza. Ma e , decidono tutto sulla . E prima di tutto vengono i club e gli sponsor.
5. Napoli vuole Diego, perchè non vuole Maradona? Molti hanno paura di lui e vogliono la sua rovina per metterci una pietra sopra per sempre.

Alla Gazzetta, dopo l’vista sono rimasti sorpresi…”mai banale” mi ha detto il mio amico Nicolino Cecere, esizzatosi ad anni di distanza dal lungo viaggio cominciato ad Avellino.
Diego è UNICO, più di PeMago merlino
Maag lè e di ogni altro perchè non è solo un campione di calcio, il più grande di sempre.
Perchè Maradona è l’insieme di tutte le caratteristiche che fanno dell’uomo un eroe, un Titano. Progetto di assoluta originalità che esprimono tutti quelli che hanno idee… idee forti, di verità, incarnate in una vita di gioie e dolori, di grandezze e miserie, di assolutezze che si spengono nel nulla.

Maradona è un Mago, per volontà superiore: ne conosce i trucchi ed i pericoli…il segreto della conoscenza.
Per questo anche chi non lo visto giocare, conosciuto, lo ama.
Un amore inconsapevole, irrazionale, irrefrenabile.

Per questo Maradona fa paura, ma solo a chi cerca il potere della menzogna.
Proprio ciò che i Maghi riconoscono e sanno vincere!