ULTIM'ORA

Senza vergogna, DeLa non sa cosa è lo sport!

1907201443__63868_immagine_obig

di Paolo Paoletti - Il presidente del , Giovanni , oggi al Circolo Canottieri di Napoli, ha consegnato al presidente Edoardo Sabbatino il Diploma d’Onore del Collare d’Oro, massima onoricenza del Comitato Olimpico.
Con presente l’amministratore deto della Servizi, Alberto Miglietta.
Nel salone dei Trofei, ha presenziato il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentis che npn ha perso l’occasione per trovare scuse al suo mal fatto…
“Ieri ho passato tutta la giornata nel delirio di un concetto molto cattolico della punibilità. Io sono sempre stato paladino del riscatto, attraverso la coscienza dei propri limiti, educazionalmente parlando. Il nostro paese è maleducato, ma nessuno ne vuol prendere coscienza. Quando andiamo a teatro o al , ridiamo, acconsentiamo e guardiamo il vicino che ci sta afanco. Non pensiamo mai di se noi su quel palcoscenico o su quello schermo.
Questo paese in cui ho vissuto, dove gli stessi critici non capivano. Non capivano e criticavano i miei lm senza capire che io criticavo il paese… E’ un paese dove è scomodo vivere, non si riesce a sconggere la maa e la camorra. Mi sono stancato!
A uno viene veramente di porsi la domanda: ‘ma ci stanno ancora prendendo in giro?’.
Quando ieri mi si è detto all’improvviso che chiuderemo lo stadio domenica per Napoli-, m’è salita una mappata nello stomaco.
Ho chiesto di parlare subito col prefetto di Napoli, Panico. Era un’infamia che si stava izzando alle spalle dei napoletani, perchè ci sono trenta cretini che hanno assaltato un commissariato.
Chi sono questi 30 cretini? Diamogli una lezione.
Non siamo stati capaci di governare orentina-Napoli a Roma, nè il flusso degli olandesi a Roma e ci siamo fatti distruggere la ‘barcaccia’.
Dove viviamo? Dove andremo? Lo sport signica ‘incontro’ non ‘scontro’. E’ condivisione. Io mi son detto, oggi, col Sindaco al quale voglio molto bene, di andare da Alfano e far aplicare la legge inglese, io lo stadio non lo faccio.
Sono pronto ad investire i miei , iniziando i lavori del San Paolo già il prossimo 1 luglio.

Quando Alfano si immola televisivamente parlando, dicedo di fare i Daspo, sbaglia. Deve mettere in atto la legge inglese che ha ripulito il calcio. Non mi metto a costruire nuove strutture per farmele distruggere.

Tifare per i colori della propria squadra, in maniera corretta e sana, a questo bisogna arrivare. Ci sto scommettendo la mia faccia e i miei , perchè il Napoli più di così non può fatturare. Sottolineo con fermezza questa mia idea inderogabile.
Caro De Magistris, caro , bisogna chiamare Alfano per cambiare pagina…
Così non andremo da nessuna parte.
Lo sport è educazione, è esempio, immagine. Se non diamo l’esempio massimno della correttezza abbiamo fallito tutti”.

Questo lo sproloquio di De Laurentis.
Risponda: perchè ha votato Tavecchio mostrando a tutti cosa aveva scritto sulla scheda?
Si era bevuto che gli avessero penalizzato Juve e Roma perchè all’opposizione. E’ questa l’educazione che pretende dallo sport?
E’ educata una squadra come il Napoli, incitata dall’allenatore a non restituire il pallone all’avversario fermatosi per un infortunio?
E’ successo sia a Torino, sia con la Lazio?
Parla di massima correttezza: è corretto vendere abbonamenti e poi fregare gli abbonati mettendo i prezzi dei biglietti ad una quota inferiore a quanto pagato da chi ha comprato anticipatamente tutta la stagione?
Quanto alla camora: parla proprio lui che ha scelto Castelvolturno, comune a piu alta densita malavitosa per farci il centro sportivo del Napoli?
E Come alternativa propone Sant’Anastasia che ha avuto il Comune sciolto dal Prefeto per inltrazioni cammorristiche.
Smettiamola per favore e che si abbia la decenza di zittirsi.
I suoi lm? Atto d’accusa verso il Paese?
Che svergognato: coi i cinepanettoni ha avuto l’ardire di chiedere il nanziamento pubblico per opere di esse culturale . Vergogna!
De Laurentis del calcio non sa niente, ma sa come fregare i napoletani.
E questa la rovina del pallone, avere dato in giocattolo in mano a dei Quaquaraquà!!!