ULTIM'ORA

Napoli vuol vincere, DeLa assuma tutte le responsabilità!

NAPOLI CALCIONELLA FOTO: GIUNTOLI DE LAURENTIISFOTO MOSCA

di Paolo Paoletti - Tutt’è possibile, quindi è il momento delle responsabilità. La prima è di De Laurentis: si trova lì per caso, grazie da Sarri preso per disperazione dopo i no di Benitez, Emery, Mihajlovic, in extremis anche .

Per Maurizio, Napoli è stato toccare il cielo con un dito. E ne sono felice. Per il cine-presidente una pezza a colore.
Ma siccome la fortuna di DeLa non ha limiti – senza far torto al lavoro eccezionale del tecnico – ecco il Napoli al secondo posto dopo 17 partite e 35 punti!
Adesso c’è da decidere se il casuale deve diventare causale. Come? acquistando 3 giocatori in grado di far fare il salto di qualità al Napoli, mettendosi alla pari della .

Il Napoli visto fin qui è più forte di Inter, Roma e Fiorentina: gioca meglio, ha un Higuain in più.
Ma se dopo aver vinto tutti gli scontri diretti, si è fatto mangiare 3 punti da Paulo Sousa e 4 da Mancini, un motivo ci sarà!
La testa della classifica è ad 1 solo punto, ma il quinto posto a 3: quindi è possibile, tocca al cine-presidentea siderale, nettamente più forte. Stavolta no, perchè?
1. E’ l’anno di Higuain che come la tocca la butta dentro: non si segnano 16 gol in 17 partite tutti gli anni;
2. La Juve punta alla e alla , più alla portata, anche se partire così male e ritrovarsi a 3 punti dalla vetta, è il segno della medricrita generale;
3. Inter, Fiorentina e Roma non sono irresistibili. Anzi.

Proprio la Roma fa riflettere: Garcia è sull’orlo dell’esonero. Pallotta insistere, vuole vincere.
I giallo hanno induiamente deluso. Ma a 32 punti, 4 dalla testa, imbattuti al San Paolo sono ‘precipitati’ al 5° posto per 2 subiti a tempo quasi scaduto contro Torino e Bologna. Eppure sono ancora lì!

Perchè il Napoli dovree sentirsi così sicuro di poter arrivare fino in fondo con quel che c’è?
Le carenze sono evidenti:
1. manca uno specialisti dei calci di punizione con cui si vincono le partite contro avversari chiusi in difesa;
2. manca un colpitore di testa, che risolva le mischie.
3. adesso scopriamo che manca anche un sta. Hamsik non regge la tensione – 9 errori su 16 , 2 negli ultimi 3 tiri in 4 giorni – Higauin si è chiamato fuori dopo gli errori al Mondiale, contro la Lazio, in Copa America!
4. Allan deve avere un sostituto all’altezza, che non è David Lopez;
5. Non si può giocare sempre con gli stessi 11 e se Sarri non li cambia, vuol dire che ha solo quelli. Esempio? Jorginho e Callejon sono il bello ed il brutto: uno si è beccato un rosso per fiato corto, l’altro copre ma non segna più!

Sbaglia Gonzalo e sbaglia Sarri: ognuno deve assumersi le proprie responsabilità. Higuain deve tirare dagli 11 metri per la classifica cannonieri e per sfruttare ogni possibilità! Dovesse rifiutarsi, saree veramente preoccupante.
Così come saree assurdo e vergognoso che De Laurentis non investisse a gennaio.
L’occasione è unica e irripetibile, il Napoli non vince da 25 anni, nessuno ricorderà il bel gioco di Sarri senza titoli! Ed è sbagliato puntare all’: primo perchè i tifosi vogliono lo Scudetto, secondo perchè sui 180 minuti può accadere di e anche uno specialista come Benitez ha poi perso .

I il Napoli li ha: ancora 50 milioni di riserve, con cui sono stati pagati i 13 e rotti di rosso gestionali al 30 giugno 2015; i proventi dalla cessioni di Rafael, Zuniga, Henrique, De Guzman. vediamo che sa fare Giuntoli, vediamo se De Laurentis vuole veramente vincere.
Tirarsi indietro saree il più grande tradimento ai che pagheree amaramente.
Molto ma molto peggio del deserto ai botteghini del Boss”!
Aspettiamo e Buon Natale a tutti i tifosi.