ULTIM'ORA

De Rossi lascia la Roma non il calcio!

AS Roma - Barcelona

di na Collina - no, nista, Capitan diventato presente… simbolo giallorosso. Daniele De dopo il Parma lascerà la dove è cresciuto, si è affermato, ha vissuto tutto. Non si ritira dal calcio, andrà a giocare all’estero.
In un comunicato pulicato sul suo sito, l’AS lo ha reso noto… “la carriera in giallorosso di Daniele De giungerà a conclusione al termine di questa stagione”.
Alle 12.45 Daniele De spiegherà nel corso di una conferenza stampa quale sarà il suo pmo .
L’annuncio improvviso è un’ombra pesantissima sul nale di stagione della !

IL COMUNICATO DELLA .
“De , no, nista e cresciuto nel settore giovanile della Società, ha nora collezionato 615 presenze e 63 reti nei suoi 18 anni in maglia giallorossa e occupa il secondo posto tra i calciatori con più partite nella , alle spalle di Francesco Totti. È entrato a far parte del settore giovanile del nel 2000, arrivando a debute in prima squadra nel 2001, prima di affermarsi rapidamente come uno dei migliori interpreti del suo ruolo. Presenza dominante nel cuore del centrocampo per quasi due decenni, De ha ufcialmente ereditato la fascia di capitano da Francesco Totti a seguito del suo ritiro nel maggio del 2017. Con la , Daniele ha vinto per due volte la Coppa nel 2007 e nel 2008 e per una volta la Supercoppa nel 2007, segnando un decisivo a contro l’Inter. De non si ritirerà dal calcio giocato. All’età di 35 anni, ha intenzione di intraprendere una nuova avventura lontano dalla .

“Per 18 anni, Daniele è stato il cuore pulsante dell’AS ”, ha dichiarato il presidente del Jim Pallotta. “Ha sempre incarnato il so nista sul campo con orgoglio, affermandosi come uno dei migliori centrocampisti d’Europa, a partire dal suo debutto nel 2001 no a quando ha assunto la responsabilità della fascia da capitano. Ci commuoveremo tutti quando, contro il Parma, indosserà per l’ultima volta la maglia giallorossa e rispettiamo la decisione di proseguire la sua carriera da calciatore, anche se, a quasi 36 anni, sarà lontano da . A nome di tutta la Società voglio ringraziare Daniele per lo straordinario impegno profuso per il . Le porte della per lui rimarranno sempre aperte con un nuovo ruolo in qualsiasi momento deciderà di tornare”. Oltre alla sua straordinaria carriera in giallorosso, De è diventato uno degli elementi più rappresentativi della storia della Nazionale. Con 117 presenze è al quarto posto tra i calciatori che hanno indossato più volte la maglia Azzurra, partecipando a tre campionati Mondiali, incluso quello vinto nel 2006 al anco di Totti e Perrotta, tre campionati Europei e due Confederations Cup. Tenace e carismatico, De resterà per sempre sinonimo di e della , che ha rappresentato impeccabilmente, con lealtà e orgoglio durante la sua carriera.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply