ULTIM'ORA

De Nicola vuota il sacco: Grassi, Rejna e Higuain…

de_nicola_alfonso_higuain

Alfonso De Nicola, responsabile dello Staff Medico della SSC Napoli, ha rilasciato una vista al microfono di napoli.net: “Sono felicissimo per il di Sarri, ma non avevo dubbi: il presidente sa scegliere le persone giuste. Quest’anno ci ha fatto lavorare veramente bene e i risultati si sono visti. Parliamo di persone vere”.

Come cambia il vostro lav quando cambia l’allenatore e, dunque, anche lo staff, compreso il preparatore atletico?

“All’inizio le difcoltà sono tante perchè bisogna conquise la ducia dei nuovi, stabilire un’ con chi fa i programmi di . Noi siamo avvanti dai numeri, chi arriva qui già conosce il nostro lav, ma esiste sempre un po’ di difdenza perchè ognuno di noi, avendo vissuto le sue esperienze, vorrebbe ripeterle e trasferirle anche altrove. Con questo gruppo, composto da persone intelligenti e preparate, non abbiamo mai avuto problemi: si è creata un’ molto forte, sin da subito”.

È vero che, per evie un nuovo ‘caso Grassi’, le visite mediche di Tonelli sono state più approfondite?

“Innanzi non è mai esistito nessun ‘caso Grassi’. Il ragazzo è arrivato a Napoli in perfette condizioni. È stato visitato e non era reduce da infortuni, stava bene. Purtroppo si è fatto male in . Non avevamo potuto fare prevenzione perchè era arrivato il giorno prima, ma il suo recupero è stato eccezionale. Detto questo, Tonelli ha sostenuto le visite mediche che facciamo con tutti, senza nessun riguardo particolare. Siamo attenti con tutti allo stesso modo. Ha risposto bene ai test sanii, è risultato idoneo a giocare”.

All’età di 38 anni, Buffon ha disputato la miglior stagione della sua carriera. Anche Reina potrà resistere così a lungo?

“Perchè no? È uno che lavora molto sulla previsione, la sua compattezza sica gli consentirà di giocare no a 40 anni. Ovviamente se dovesse sentirsela. Di sicuro vorrà farlo ancora a Napoli. A Monaco si è infortunato ma, ovviamente, non potevamo sapere nè cosa fosse successo nè come l’avessero curato. Ora sta benissimo ed ha disputato un grande campionato”.

Un po’ come

“A Napoli chiunque sta bene. Napoli è una città in cui si vive bene e che si fa vivere bene. Chi riesce ad entrare in una certa mentalità dà il meglio di se. È proprio vero: chi sceglie Napoli è perchè ci vuol venire ed è nto di se con noi”.