ULTIM'ORA

De Marco, 2 rigori regalati al Napoli!

C_29_articolo_1015490_upiImgPrincipaleFull

di Nino Campa - Prime 3 partite del 9° turno, errori gravi di a !
Eccoli.
-, : voto 3.
Al , direzione da 3: è veramente un disastro. Al 14′ s’inventa il rigore su Mertens il quale è lui a cercare il contatto aprendo la gamba e si butta giù al contatto con l’avversario. Caso da , Mertens doveva essere ammonito per simulazione.
Al 32′ è invece l’arbitro di porta a segnalare il secondo rigore inesistente per fallo di mano su segnalazione dell’arbitro di porta per un tocco di mano di Glik sulla conclusione di Fernandez. Glik ha il braccio attaccato al corpo e Fernandez tira da un metro.
Arbitrare come ha fatto significa falsare il campionato.

-HELLAS VERONA, arbitro Celi: 6
Due cartellini a fine match. Uno per Moras e l’altro per Belfodil e questo perché a 2 minuti dalla chiusura c’è un contatto tra i due. Quando l’arbitro manda tutti negli spogliatoi entrambi si cercano, appoggiano le teste, e il nerazzurro parte con una ginocchiata.
L’avversario sferra a sua volta un pugno. Celi è vicino e senza timore tira fuori il cartellino rosso.
Ottima la segnalazione dell’assistente Manganelli che vede il fuorigioco di lanciato a rete. L’attaccante è un “piede” oltre la linea.

SAMPDORIA-, arbitro Irrati: 5,5
All’ottavo del secondo tempo, c’è un di rigore per la Samp per la trattenuta prolungata di Stendardo ai danni di Gabbiani.
Il direttore di gara mostra il cartellino rosso a Nica, ma la sua decisione è eccessiva perché non siamo di fronte e una chiara occasione da . Giallo più appropriato.