ULTIM'ORA

De Laurentis venda, non farà mai il Grande Napoli!

27467-aurelio-de-laurentiis-presidente-del-napoli

di Paolo Paoletti - Basta con questa : il secondo posto può perderlo solo il Napoli. Purtroppo cosa possibile, per quanto assurda. Si verificasse, dovrebbe andare a nascondersi, in fuga da Napoli con Sarri e la squadra intera! E nessuno s’azzardi a dire che con l’ al non si vince dal 2013, non c’è e non ci può essere partita contro un’avversario nullo, a pezzi, che ha già sbaraccato con la salvezza.
La è sulle ginocchia, col Genoa a Marassi non è mai una passeggiata, vincere sarebbe l’ennesimo miracolo di Spalletti che ha collaborato al dietro-front di Pallotta su Totti.
Il è finito con 3 giornate di anticipo, era cominciato alla decima giornata. Una .
Ma lo è sopratutto nelle idee che dividono la Juventus da tutte le altre.
In settimana è stato annunciato ‘J Village’, ennesima impresa extrasportiva che aenta le vittorie sportive: 100 milioni per restare avanti anche nelle strutture. Poi il mercato…Cavani, Gomez, ora Mascherano!
Che si facciano o no è il piglio del club che colpisce.
Tanto quanto i no che ha già ricevuto in faccia: Caceres, Klaassen, Gomez, , perfino Conti dell’ che Reja porterebbe volentieri a Napoli a buon prezzo mettendo ci dentro anche i 3 punti di lunedi sera.

La Juve va, dove il Napoli ha fallito, meglio bluffato!
Così i 12 punti di ritardo diventeranno 24, poi 48, eccetera. E non parliamo della .
Mertenz ha detto in Olanda che rinnova a va via… il silenzio stampa il cinepresidente lo impone proprio per zittire gli azzurri.
Koulibaly aveva già fatto sentire la sua voce, fa silenzio di suo altrimenti…
Figuriamoci cosa potrebbe dire Sarri.

Questo è il secondo che sta perdendo il Napoli: quello del peso societario che i giocatori stessi avvertono e sperimentano nell’attesa di decisioni e segnali di futuro.
Tra no di mercato, rinnovi, dubbi pesanti su Sarri e Higauin, questo Napoli è allo sbando.
Se tutto dipende dal secondo posto, dai 35 milioni della diretta, non esiste.
Ed è meglio che venda, come sta facendo addirittura Silvio Berlusconi: andrebbe bene a lui e sopratutto ai napoletani.

Il Grande Napoli che annunciò 12 anni fa è lontano anni luce. Ferlaino massacrato, vinse lo scudetto dopo 18 anni, senza diritti televisivi e avendo acquistato un Napoli pieno di debiti.
Così facendo non vincerà mai. E i 6 anni che mancano al timer del predecessore possono solo peggiorare la situazione.
I piazzamenti sono la base su cui si costruisce la vittoria.
Allodi nel primo giorno di Napoli promise Scudetto in 3 anni. Il Napoli lo vinse in 2, dopo un terzo posto.
Gente che sapeva ciò che faceva…

Per , invece, è tutto un film!