ULTIM'ORA

Soli: DeLa silenzia Sky, Curva B taglia Rai!

11028530_1090886310938160_796721345_o-670x377

di Paolo Paoletti - Il si taglia i ponti con tutti: mai accaduto. De Laurentis ordina ‘silenzio stampa’ contro l’azienda Sky, i tifosi della Curva B attaccano duramente i commentatori della semifinale trasmessa da Rai 1.
E’ legittimo, ma deve restituire i che incassa dalla pay-.
Quanti hanno pagato il decoder per sentire le dichiarazioni del dopo partita?
Quanti commentatori aspettano le interviste non tanto o solo per sentire risposte spesso inutili, ma percependo dal volto e dai toni cosa è successo in campo e negli spogliatoi?
Benitez dopo il Torino aveva detto tutto postura e toni: era chiaramente reduce da una sfuriata negli spogliatoi, probabilmente anche diretto contro . Chi sa cosa accade nello stanzone ‘proibito’ capisce e valuta.
Chi rimborsa tutti gli abbonati che si sono visti negare i tesserati del ai microfoni Sky?
Sia chiaro: questo episodio conferma quanto De Laurentis sia inattendibile…
1. promette la suqdara e poi a gennaio dice di essersi sbagliato;
2. promette 20 mln di euro per lavare la faccia al San Paolo e poi pretende una legge ad personam per ritirarsi;
3. incassa i delle e ne rifiuta gli obblighi.
Sia una lezione anche per le aziende che producono spettacolo calcio pagando spese folli: Sky versa 650 milioni solo per il di A, una follia…al pari dei rifiuti del cinepresidente che ha un fatturato per il 60% to ai diritti televisivi.
Serata folle in campo e fuori al San Paolo? Non è la prima volta e non sarà l’ultima.
Ilaria D’Amico dice: “Questo silenzio stampa gli accordi e non si può fare, il presidente De Laurentis dovrà giustificare questa scelta. Vorrei cercare di capire il motivo che lo ha spinto a prendere questa decisione e cosa possa essere successo domenica scorsa, forse da quelle parti stanno saltando i nervi ingiustificatamente”.
I tifosi hanno attaccato soprattutto Marco delli, presente in serata alla ‘DS’ su Rai 2 e difeso dagli inviati sul posto: “Il deve condannare questo striscione che offende la nostra redazione. Si deve parlare di vergogna quando ci sono i contro i , non per una telecronaca”.