ULTIM'ORA

Dani Alves zittito da Dalma: “lei non sa chi è mio padre!”

75789_20140501_68697_maraselfie

di Oscar Piovesan - “Como lo critico mucho a mi papá , tmb (tambien) lo deendo y así será SIEMPRE! Ojalá @DaniAlvesD2 tenga un segundo para leerme!” Messaggio che sta sbandando i social.
Dani Alves ha fatto più danni di un ne…. Dopo aver fatto arre la per il consiglio a Dybala (deve andere via per crescere ancora…), coinvolgendo nel caos anche con il suo video messaggio; è scesa in campo pure la glia di , Dalma, che ha risposto al brasiliano per alcune dichiarazioni su Diego.
“Forse lei non sa chi è mio padre, sarebbe molto più intelligente scegliere il silenzio”, ha scritto sui social!

ECCO LA LETTERA DI DALMA A DANI ALVES. “Signor Dani Alves, mi rivolgo a Lei con lo scopo di spiegarle chi è mio padre visto che credo di esserne a conoscenza, a differenza sua. Ho visto un frammento di una sua intervista, nel quale diceva che non si possono paragonare e mio padre: le potrei dire che sono d’accordo e che ho sempre detto che questo paragone è per persone ignoranti e che, da , amo e festeggio ogni suo trionfo. In seguito si chiedeva quanti Palloni d’Oro avrebbe vinto mio padre, ma la domanda mi fa quasi pena visto che nell’epoca in cui giocava questo riconoscimento veniva assegnato solo ai calciatori europei. Forse lei non lo sapeva… Poi, ha detto che non sarebbe orgoglioso di aver vinto un con un gol di mano e lì, se me lo permette, le chiederei se ha avuto la possibilità di vedere l’altro gol che mio padre ha segnato in quella partita. Per concludere, afferma che non utilizzerebbe mio padre come esempio ivo per i e, a questo punto, mi azzardo a dire che anche mio padre sarebbe d’accordo, perchè lui stesso ha detto tantissime volte che non ha mai voluto essere un esempio per nessuno e che ha fatto ciò che ha potuto. Si faccia un favore e parli con qualcuno dei suoi colleghi calciatori brasiliani e chieda loro chi è mio padre, sono certo che molti di loro potranno spiegarglielo perfettamente! Chiudo dicendole che, secondo la mia umile opinione, è più sano e molto più intelligente scegliere il silenzio quando non si sa di chi si sta parlando. Buona vita! Dalma ”.