ULTIM'ORA

Da ‘La Cafonata’ a ‘La Grazia’… chi ha paura di ADL?

C_29_fotogallery_1022472__ImageGallery__imageGalleryItem_18_image

di Paolo Paoletti - Eh no caro Ivan, così non va. Chiaro che l’obiezione è faciano l’inetersse dei tifosi, che poi sono lettori e vendite. Ma per fare il bene del e quindi dei tifosi del e dei lettori che seguono il , bisogna tenere il punto!
Forse per questo, dare ‘fastidio’ al ‘Bello del Calcio’ ha incassato il dovuto nemmeno a pochi mesi di distanza: le accuse di De Laurentis a Gianni Ambrosino e come dicono per strada ai ‘Due Chiattoni’ al secolo la brava coppia Chiariello-Iannicelli, i quali sono tranne che nemici del !

ADL è uno speculatore di emozioni. Non si può essere accondiscententi con lui. Sbaglia i tempi, i modi, i nuti. Ha attaccato i tifosi, gonfia il petto gridando “il sono io”. Non sono cafonate, ma delirio di onnipotenza in dispregio di e dei .
Il è di , vive dei soldi dei i quali versano nelle tasche del ‘no’ fiumi di denaro in via diretta (botteghino, aonamwenti, merchandising) e indiretta (Sky e , tutte le sponsorizzazioni, e diritti Figc e Uefa).
Quindi bisogna avere la schiena dritta!
Paolo De Paola ci ha rimesso recentemente la poltrona per provarci…
Altri si piegano ma la vita resta breve se il prodotto editoriale vive di favoritismi!

Cavani è solo una questione di soldi, il resto sono fesserie che ci propina ADL. E tutti genuflessi.
Vuole riconoscergli uno stipendio di 4mln netti, meno delle metà di quanto prende a Parigi. Poi non ha dimenticato la voglia di Edy di vincere, che lo spinse ad andarsene. Diventando l’ennesimo traditore.
quello che non vuole.

Vecchio? Benzema ha 30 anni, Di Maria altrettanto, Cavani 1 in più… ma se si tagliasse lo stioendio e facesse baldoria con gli Scheicchi per tagliare la corda, andree benissimo.
Come Ochoa che ne ha 33, ma contratto in scadenza nel 2019 con lo Standard di Liegi e sopra guadagna appena 2,2mln di dollari! Cosa che lo fa rinre in un sol colpo!
Alla faccia di Meret e del miglior giovane portiere in circone…

Caro Ivan, solo chi vive il calcio da 40 anni a può capire, Perchè conosce la storia.
Ed è proprio vero che solo la conoscenza consente consapevolezza!