ULTIM'ORA

Da frocio-finocchio a zingaro di merda: tutti Pater Noster!

640x360_C_2_video_589820_videoThumbnail

di Paolo Paoletti - Pater Noster qui es in coelit, sancticétur nomen tuum….
Ce lo insegnavano alle elementari, ai miei tempi. Il calcio ha bisogno di ricominciare dall’ABC.
Un abecedario che riscriva il linguaggio da scaricatori di che 13 telecamere a partita divulgano in tutto il mondo. Che vergogna!
Da Frocio e nocchio a zingaro di merda: questo è il calcio italiano!
Non sono bischerate, niente può restare sul campo come una volta. La prova tv squalicherà pesantemente De Rossi, deve farlo anche se il regolamento non vorrebbe la prova televisiva. E Banti non s’è accorto di nulla!!!
Avrebbe fatto bene a dare un esempio anche con Sarri. Inspiegabili i 3 mesi e 45.000 di multa per Ferrero autore di una svista di nazionalità su Thohir che non era lippino.
Al di là delle battute la deriva è esplicita e va repressa.
Purtroppo il pesce puzza sempre dalla testa e un GS come deve fare i conti con le banane e le al calcio femminile di , presidente federale.
Che facciamo, diamo 2 giornate anche De Rossi da scontare nelle prossime amichevoli d’agosto?
Chi fa male questo mestiere che ogni bambino sogna – e non per i soldi a quella età – non può che essere messo alla berlina!
Lo scudetto è cosa tra e , anzi il è termine di paragone visto che comanda con 2 punti di vantaggio.
Non siano e GS a guastare la volata: Orsato ha fatto ridere a Marassi, segno di quanto conti essere primi in classica. E’ stata la prova provata della . E mi fermo a psicologica, perchè nel caso così è. Sopratutto dopo vagoni di nocchi.
Il 13 febbraio allo Stadium può esserci solo , non altri.
Se il ci arriva con un debito verso il Sistema è brutto segno. Meglio pareggiare contro l’Empoli per una ‘svista’ arbitrale che perdere a Torino per porcherie di Palazzo.
A Sarri non bastano le scuse, trovi un tema etico di livello e lo porti avanti a qualsiasi costo. Anche contro i suoi interessi. La sciarpa con il Padre Nostro in tutte le lingue ‘regalata’ da Mancini via Iene è segnale toscano di intelligenza no basta. Serve portare avanti principi come lo stop alle auto di lusso in ritiro per cui il manager di Insigne si rizelò.
Maurizio è diventato anche il calcio dei poveri, il Davide contro Golia, il contro alla Maradona: ha sporcato l’immagine, conservi la sostanza. E la pubblicizzi.

Ripetiamo tutti:
Pater Noster qui es in cælis:
sancticétur nomen tuum;
advéniat regnum tuum;
volúntas tua,
sicut in cælo, et in terra.
Panem nostrum cotidianum
da nobis hódie;
et dimítte nobis débita nostra,
sicut et nos dimíttimus
debitóribus nostris;
et ne nos indúcas in tentatiónem;
sed líbera nos a malo.
Amen.