ULTIM'ORA

Da Dybala a Dzeko: colpi e flop del 2015!

dybala-dzeko-bacca-kondogbia-698754

di Paolo Jr Paoletti - Il 2015 è stato un mercato milionario in serie A dopo tanti anni di crisi. Juve, Inter e Milan hanno speso una fortuna: Paulo Dybala, il giocatore più pagato; Edin Dzeko il più marcato. Ecco il dettaglio delle follie dei , ripagate o meno dai risultati del campo.

1) PAULO DYBALA (Juventus – 32 milioni + 8 bonus) – Nonostante i tanti soldi sul piatto dai bianconeri si sta rivelando un vero affare. E’ giovane, ha qualità. Ha esperienza in e sta dimostrando di sapersi trovare a suo agio anche in Champions League. La Juve si affida anche ai suoi colpi per poter continuare la risalita in classifica e provare a superare l’ostacolo di coppa contro il .

2) GEOFFREY KONDOGBIA (Inter – 31 milioni + 5 bonus) – Era l’acquisto più atteso in Serie A. L’Inter sta dimostrando di fare bene anche senza le prestazioni che si sareero auspicate dal centrocampista transalpino. Che il 2016 possa essere decisivo per la sua esplosione? Se lo augurano i tifosi interisti, anche perché da gennaio la banda vuole ripartire per pune allo scudetto, tutt’altro che inavvicinabile.

3) CARLOS BACCA (Milan – 30 milioni) – Il Milan non è partito bene, ma il colombiano ha saputo ugualmente mantenere alto il suo standard a livello realizzativo. Un bell’acquisto da parte dei rossoneri che, in estate, avevano pagato l’intera clausola rescissoria al Siviglia.

4) AL SANDRO (Juventus – 26 milioni) – Dopo un periodo di adattamento, ha dimostrato di essere in crescita nelle ultime settimane dell’anno. E’ arrivato in estate pensando di giocare a quattro dietro, ma alla fine Allegri ha optato più volte per il 3-5-2 che gli permette di proporsi più spesso in fase offensiva.

5) ALESSIO ROMAGNOLI (Milan – 25 milioni) – Tolta qualche sporadica ingenuità, il difensore sta dimostrando di essere un talento puro nel suo reparto. Ha giocato tanto e ciò non può che fargli bene per una crescita che può far la fortuna nel breve e nel futuro di Milan e Nazionale.

6) ANDREA BERTOLACCI (Milan – 20 milioni) – L’avvio non è stato facile. Ci si sono anche gli infortuni a guase l’avvio della sua esperienza al Milan, ma il ragazzo ha comunque buoni colpi. Deve ancora trovare la sua identità precisa nello scacchiere rossonero. Per il momento 20 milioni appaiono esagerati, ma nel 2016 potree ribale le premature opinioni sul suo conto.

7) MARIO MANDZUKIC (Juventus – 19 milioni + 2 bonus) – Ha segnato poco in avvio di stagione, specie in . Ora è inamovibile, tanto da aver costretto Allegri a mettere da parte Morata. Assieme a Dybala compone la coppia offensiva più affidabile del . Nove in 18 partite (tra Serie A, Champions e Supercoppa), con una media di una rete ogni 133′, sono un bottino niente male.

8) SIMONE ZAZA (Juventus – 18 milioni) – Ha giocato poco, ma quando è stato chiamato in causa ha sempre ripagato della fiducia. Anche lui vanta numeri importanti: cinque in 10 apparizioni, con una media di un ogni 73′. Allegri sa che può pune su di lui, ma è chiaro che con Dybala e Mandzukic al top è difficile trovare spazio.

9) IVAN PERISIC (Inter – 16 milioni + bonus) – Due i in , uno solo l’assist vincente. In aveva altri numeri, inutile sottolinearlo. Tuttavia è un elemento importante nella rosa di . Può comunque dare di più.

10) EDIN DZEKO (4+11 milioni + 3 bonus) – Inutile girarci attorno. Per ora è stato un . Solo tre in , due in Champions dove ha contribuito al passaggio del turno. Tuttavia, il bosniaco non ha ancora saputo lasciare il segno come a Manchester e precedentemente al Wolfsburg. Chissà che il 2016 possa riservargli un po’ più di fortuna.