ULTIM'ORA

Da Bagni a Ciro, come è morto il derby del Sole.

4572f2e6e933c24412c74c9ee26fe780-17506-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427e

di Nino Campa - Son passati 28 anni, da quando le tifoserie di Roma e Napoli, animavano il del Sole, che prese i nome dalla nuova autostrada che unica l’. Il ‘Gemellaggio del Sud’, per farla vedere a Milan e Inter, e sopratutto la Juventus!
Gli anni ’80, quelli di Falcao e Maradona, Bruscolotti e Giannini, del doppio giallorosso e del primo azzurro: passioni ed amori.

La nord dell’Olimpico ospitava i azzurri, scambi di gagliardetti e 90′ di tifo pulito.
Il capro espiatorio, Salvatore Bagni e quel gesto dell’ombrello non gradito, verso la Sud, aveva radici più lontane, ma fu l’inizio della ne.

Già dal 1985, durante Roma–Napoli, un tifoso azzurro, come accadeva da anni, sotto la dei romanisti…un accolto con lanci di oggetti, insulti e cori. I napoletani ignari di cosa stesse accadendo, cantavano a squarcia a per salutare i fratelli giallorossi.
Il gesto di Bagni, ex laziale, accese la miccia, che da allora non si più spenta.

Nel 2001, giallorossi devastarono Fuorigrotta. In rete, i video delle loro esultanze, spopolarono dopo aver messo a ferro e fuoco Napoli.

Nel 2005, per una di sempre a Napoli, i romanisti fecero a botte con la polizia. La vendetta dei napoletani nel 2008 assaltò un bus di giallorossi diretti a Genova: 17 arresti.

Ad agosto dopo qualche mese, altri azzurri furono messi dentro per aver devastato il treno che li portava a Roma.
Il divieto di trasferta e la tessera del tifoso, buttarono acqua sul fuoco.

In 28 anni, il del Sole, si è macchiato spesso di scontri e sangue. Perchè?
Dallo scorso maggio, Roma-Napoli e viceversa, è attesa con ansia e : una parte del tifo capitolino protegge l’assassino di Ciro Esposito.
I napoletani dimenticano che la giustizia non si fa con altro sangue.

Il ha superato la passione, tramutata in violenza e odio.
Non era così quando la Ma.Gi.Ca, trionfava in maglia azzurra cancellando con le vittorie ogni vendetta. Anni lontani, dimenticati… gli anni di Conti, Ancelotti, Falcao e dell’ultimo . Di Maradona, Giordano, Careca, l’epopea azzurra.

Roma-Napoli di sabato Santo, non cambiera nulla: il del Sole, è un ricordo lontano.
La di Ciro Esposito, resta ferita inguaribile: Roma resta la Capitale, Napoli metropoli del Sud.

L’unico del Sole che rimane è quello dei ricordi.