ULTIM'ORA

Gabbiadini, 2 turni: fuori con Empoli e Juve! No ricorso?

manolo-gabbiadini-napoli_1k0fj2prkfwyd1prmv575ynlqm

di Paolo Paoletti - Due giornate e Manolo Gabbiadini per il rosso diretto a Crotone! Salta quindi anche il big match con la Juventus sabato 29 allo Stadium… “per condotta gravemente antisportiva, avendo reagito, al 31° del primo tempo, ad un fallo di un avversario, quando il giuoco era fermo, colpendo il medesimo con un e facendolo cadere”, come recita il sul sito della Lega .

Il caso Gabbiadini continua! Espulso a Crotone per un di reazione all’avversario, si aspettavano da 2 a 3 giornate. L’attaccante sà fuori con Empoli e Juventus.

Per l’avvocato Mattia Grassani che difese il e Higuain: “sulla squalica a Gabbiadini, dico che ci sono limitatissimi margini per ricorrere al ricorso in secondo grado”.

Ma l’avvocato Edoardo Chiacchio spiega: “Ci sono delle differenze tra il fallo di Zaza dello scorso anno e quello di Gabbiadini, in quanto quello di Manolo è avvenuto a gioco fermo. Ci sono però due elementi attenuativi: 1. la reazione avviene quando è ancora a stretto contatto con il difensore; 2. il difensore è stato ammonito e questo potrebbe pore un ricorso da parte del .

Vedo anche un terzo elemento, il fatto che il difensore del Crotone ha comunque proseguito la gara senza conseguenze. Il se presentasse ricorso d’urgenza, entro venerdì potrebbe già avere risposta e magari utilizzare il giocatore contro la Juve”.

Roberto Renga condanna: “mi spiace, Gabbiadini è indifendibile. L’augurio era che facesse gol al Crotone così da ritrovare autostima, sarebbe stata la giusta medicina, ma non si è aiutato. Non credo che sia in preda alla depressione, ma Gabbiadini non sarebbe allegro nemmeno se facesse 4 gol a partita, è il suo viso che sembra sempre snto di vivere.

Attualmente, il gioco della Juventus basta contro squadre di un livello basso, mentre quando incontra formazioni di un livello più elevato, può perdere. Le squadre di vertice sono tutte incomplete mentre l’Inter deve se attenta e rimediare il prima possibile. Anche il è incompleto e non dà certezze.

Dobbiamo aspete perché se gli azzurri sono tornati, devono segnare 4 gol all’Empoli”.

Il danno c’è ed è concreto: ci sono gli estremi per la multa della società. Ma chi multa ?
Chi gioca in non può avere reazioni irresponsabili. A questi livelli al ginocchio nelle reni si risponde con una ‘stecca’ di pari entità, quando l’avversario meno l’aspetta. Ma il restando nella legge del campo: quella del penderle e darle.
Eppure, almeno no all’attimo di , la sua prestazione era stata discreta: Cordaz gli aveva negato il gol con una gran parata e lo score personale aveva registrato 17 tocchi, 11 passaggi (81,8% i riusciti).
L’insofferenza di Manolo certica lo stato di disagio in cui il giocatore è costretto.
avrebbe dovuto lasciarlo andare.
E Sarri è quasi ridicolo che chieda di non parlare più di Gabbiadini, quasi che il fosse diventato uno sport per ciechi e muti!
Ognuno faccia la sua parte: Sarri spieghi perchè non riesce ad ottenere ciò che chiede all’attaccante e perchè è ancora in rosa se non si confà alle direttive.
smetta di fare l’ayatollah, tanto a rimetterci è sempre il oltre ovviamente i napoletani.
Inne Gabbiadini prenda anima e coraggio e dica chiaro che è preferibile andar via, senza equismi dialettici!
Adesso Manolo torna per 2-3 settimane nei suoi silenzi. Guarirà?
Difcile, quasi impossibile, come è pretestuoso ritenere che i mali del dipendano da Gabbiadini, o peggio siano niti a Crotone!!!