ULTIM'ORA

Cr700! Cristiano tra i goleador di sempre!

Ukraine vs Portugal

di Narança Sol - Sono 700! Cristiano Ronaldo va in su rigore in Ucraina-Portogallo per le qualicazioni europee e raggiunge un traguardo importante al suo già impressionante curriculum di .
Quella segnata a Kiev è la rete n.95 con la maglia della per il bomber bianconero.

Un numero incredibile, destinato a pochi eletti, e raggiunto in meno di mille partite (974).
Un traguardo impressionante che però non ha scalto particolarmente CR700: “I record arrivano naturalmente, non sono io che li cerco, sono loro a cercare me e non ne faccio una ossessione”.

Certamente 700 reti sono un bel traguardo per il cinque volte Pallone d’Oro, un traguardo da mezzo sorriso nella serata storta contro l’Ucraina (scontta 1-2) che ha complicato il cammino del Portogallo campione d’Europa verso Euro 2020: “Mi godo il momento – dice Ronaldo – ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato a raggiungere questo traguardo impressionante”.

Un’impresa da fenomeno vero, ma al momento non basta a Cristiano Ronaldo per entrare denitivamente nella storia. Nonostante quel risultato straordinario non è sul podio dei cannonieri di tutti i tempi, anche se si tratta di un obiettivo alla sua portata: il terzo oggi è Gerd Muller con 729 centri.
Ai primi due posti ci sono l’austriaco-ceco Bican (805 ) e il brasiliano Romario (748 ).

Qualcuno sostiene che davanti a Ronaldo ci sia anche l’ungherese Ferenc Puskas, ma la cifra di 709 che gli si attribuisce non è certa. Un po’ inosservato è passato anche un altro record.

ALI DAEI. Con la portoghese, Ronaldo ha segnato 95 e anche in questo caso c’è qualcuno che gli sta davanti. Si tratta del centravanti iraniano Ali Daei, che ha giocato a lungo in e che con la maglia del suo Paese ha messo a segno 109 , obiettivo ampiamente raggiungibile da Ronaldo che è secondo in questa classica, con Messi staccatissimo a quota 68.

CR7 E GENTO MITI . In una classica di , Ronaldo è decisamente primo ed è quella dei cannonieri di League, capeggiata dal portoghese con 127 contro i 112 del rivale Messi. Il terzo in classica, Raùl, è staccato di 56 da Cristiano e di 41 da Messi. Lo spagnolo Gento è invece il primatista di League (alias Coppe dei ) conquistate in carriera, sei, unico ad aver raggiunto questa quota. Alle sue spalle un gruppone di che oltre a CR7 comprende Di Stefano, Rial, Zarraga, Marcos , Lesmes, Juanito , Santisteban, Mateos, Maldini e Costacurta. Solo Ronaldo può potenzialmente raggiungere Gento in questa classica a breve scadenza, essendo l’unico in attività. E la Juve ci spera proprio.

HASSAN IL SUPER FARAONE
Le 168 presenze di Sergio Ramos e le 162 di Ronaldo con la maglia delle rispettive Nazionali collocano questi due nella parte alta di questa classica. Ma davanti a loro c’è un no, Gigi Buffon, che è arrivato a quota 176, mentre il primo in assoluto per presenze in è l’egiziano Ahmed Hassan, giunto a quota 184. Ma visto che Sergio Ramos e Ronaldo sono ancora in piena attività. Il record di Hassan ha buone possibilità di cadere. Passando dalla quantità alla qualità, l’immenso Pelè è stato l’unico giocatore a vincere tre (1958, 1962 e 1970).

PORTIERI. Andando a spulciare gli almanacchi , si scopre che il podio dei tre giocatori con più presenze in partite ufciali nella storia del calcio è costituito quasi esclusivamente da portieri, che sono due su tre. Davanti a tutti c’è l’inglese Peter Shilton con 1390 partite disputate, al secondo posto il brasiliano Rogerio Ceni (oggi allenatore del Fortaleza) con 1241, mentre al c’è il primo giocatore di movimento, lo spagnolo Xavi, 1140 partite.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply