ULTIM'ORA

“Voglio andare via”… Marotta è perplesso!

14979082468211

di Anonella Lamole - “Voglio andare via”. Ma non è per niente convinto dell’affare!
Cr7 ripercorre la strada di quando disse in faccia a Gaspart, vicepresidente catalano, “yo quiero irme”! Anche allora Ferlaino non era convinto di spendere 13 miliardi per Maradona. Il ne aveva 8 di dwebiti e Nunez non credeva che gli italiani potessero pagare.
Adesso, dopo 34 anni, è ad avere tanti dubbi: i conti non tornano neanche per la Juve, perchè l’affare da 400 milioni è peso esagerato per il club, che conta di aumentare il fatturato da 450 a 600 milioni ma nel tempo. E per questo l’AD () si è chiuso in un silenzio tombale!

Restano le tre parole, chiare e forti, di Cristiano Ronaldo: il messaggio per Florentino Perez è nettissimo. Manna dal cielo per la Juventus, e adesso c’è di più. Andrea Agnelli è in contatto personale e diretto con CR7 che in più di una telefonata ha ribadito la sua volontà: regalare ai il 5 vole pallone d’oro, campione d’Europa e tre volte consecutivamente vincitore della Champions.

In Spagna danno per certo l’affare del secolo, Cristiano Ronaldo alla Juventus.
Anche in Italia le voci di sono pari all’ufficialita’. Stoppate da SNAI le quote del trasferimento dato a 10 volte la posta fino a 3 giorni fa e ieri arrivato a 1,36. Come dire, l’affare è certo. Infatti Agipronews – sempre sul tabellone Snai – già punta sui gol che il portoghese realizzera’ in nella pma stagione. Per battere e Ciro Immobile, capocannonieri dell’ultimo campionato con 29 reti.

FLORENTINO VUOLE 150. Potrebbero non bastare i 100 milioni di cui si parla da giorni per convincere il Real Madrid a liberare Cristiano Ronaldo. Secondo il quotidiano La Stampa, infatti, Florentino Perez potrebbe alzare il prezzo a chiedere 150 milioni, soprattutto per una questione di immagine. A favore della Juve, comunque, resta sempre la volontà del giocatore che potrebbe risultare determinante

MENDES A MILANO. Voci parlano di un viaggio di Jorge Mendes, a Milano. Il procuratore è protagonista anche di numerose altre trattative, tra cui una possibile col Milan per il passaggio di André Silva al Wolverhampton, ma dovrebbe incontrare la dirigenza della Juventus.

NON E’CONVINTO. Chiringuito TV che in Spagna, la prima a confermare la trattativa diffonde nuove conferme sull’affare ma anche dubbi sulla fattibilità economica con un doppio allarme per i conti Juve. Il giornalista Quim Domenech, ha confermato che per permettersi Cristiano Ronaldo: “I bianconeri dovranno cedere 3/4 giocatori di alto livello per riuscire a pagare l’ingaggio di CR7. Se non lo faranno, ci sarà un grosso problema di Fair Play Finanziario”.
Sempre Domenech ha poi ribadito che nella Juventus non tutti sono d’accordo sul rischio imprenditoriale: “So per certo che pensa sia una follia pura comprare Ronaldo perché è un affare da 400 milioni complessivi e la Juve per natura non ne ha mai fatti di questa portata. Higuain è stata l’unica eccezione ma parliamo di un giocatore che prende 8 milioni, non 30″.

DAGOSPIA: AFFARE FATTO DA GIORNI. Secondo Dagospia il colpo Ronaldo è un affare chiuso da 2 giorni. Restano da definire soltanto alcuni dettagli tecnico/amministrativi del ricco contratto che verrà garantito al giocatore.

28 TELEFONATE PER CONVINCERE CR7. Arrivano altri dettagli sull’affare CR7-Juventus dalle colonne di Marca. Come si legge, Cristiano Ronaldo avrebbe dato la propria parola ad Andrea Agnelli già da settimane e da quel momento in poi non ha più voluto ascoltare altre eventuali proposte. Si è sentito tradito dal Real Madrid e soprattutto da Florentino Perez, mentre al tempo stesso è rimasto colpito da come la Juventus lo ha sempre trattato come un numero uno assoluto. Con il presidente juventino ci sono state ben 28 telefonate nelle ultime settimane.

PER IL SUN C’E’ ANCHE LO UNITED. Il tabloid inglese è convinto: lo United proverà a inserirsi tra Juventus e Cristiano Ronaldo con un’offerta al Real Madrid superiore a quella bianconera. Il club di Old Trafford non ha mai nascosto la volontà di riportare il portoghese in er League.

CANDELA. Vincent, giocatore della Roma e della francese a “Roma Radio”, dice: “Per il calcio italiano sarebbe positivo l’arrivo di Cristiano Ronaldo. Il portoghese darebbe motivazioni in più a tutte le altre squadre della , compresa la Roma”.

MEA CULPA. Agnelli infatti si è mosso anche personalmente con Ronaldo tramite Jorge Mendes dopo aver fatto realizzare uno studio preciso sui costi dell’affare, ritenuti sostenibili sia per il cartellino (tra i 100 e i 120 milioni di euro), sia per l’ingaggio (30 milioni netti all’anno fino al 2022). La Juve è pronta a entrare in azione e stringere da un momento all’altro; Florentino Perez però pretende prima che Cristiano si assuma tutte le responsabilità, annunciando al madridismo e al mondo intero di esser stato lui a voler lasciare il Real.
Un ‘mea culpa’ planetario ritenuto necessario; in più, il presidente sta valutando se cedere immediatamente Ronaldo dando l’ok alla Juventus oppure prendere prima il suo sostituto e congelare l’operazione.
Ad oggi, dipende tutto da Perez che ancora non ha dato formalmente alcun via libera e neanche il sì ad abbassare la clausola a 100 milioni. Ci vuole pazienza, e Paratici aspettano, Agnelli è già sceso in campo. E il mondo Juve non sta più nella pelle!
u

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply