ULTIM'ORA

Coppetta al Napoli, peggior Juve degli ultimi 10 anni!

napoli.trofeo.coppa.italia.2019.20.460x340

di Paolo Paoletti - Vince il Napoli, vince Rino Gattuso che ha ricostruito ambiente e squadra dilaniata dai ritiri e le multe di De Laurentis!
I ano la scelte di Ringhio che come contro l’ rinuncia a giocare anche se le migliori occasioni le ha proprio il Napoli, soprattutto al 92 ‘ quando Elmas in mischia colpisce Buffon e palo. Forse sarebbe stato più giusto segnare durante il recupero perchè la Juventus ha tenuto inutilmente pallone e campo senza mai impensierire, affondare, puntare la porta.
Battuto Sarri, molte colpe di questa Juve inutile sono anche sue. E questa scontta peserà sul futuro bianconero, del tecnico e di molti giocatori.
Cr7 è un ectoplasma, Pjanic ha fatto il suo tempo, Dybala è indietrissimo al punto da sbagliare il primo rigore che ha influenzato tutta la serie dal dischetto. Come si fa a mandare Danilo dagli 11 metri?
Il Napoli ha vinto, ma ha sopratutto perso la Juve. Agnelli deve assumersi le proprie responsabilità, come Nedved e Paratici. Questa Juve non è per Sarri e Sarri non è da Juventus. Magari tutto nirà ad agosto, se verrà perso anche lo scudetto.
Bisogna dire che la rinuncia al gioco del Napoli aveva comunque prodotto 3 chiare palle gol: il palo di Insigne nel primo tempo, quello di Elmas in recupero, poi un destraccio alle stelle di Milik.
Brutta la azione in autogestione. Eppure De Laurentis ha trovato modo di fgare gaffe anche nel momento delle medaglie: Agnelli le ha consegnaste agli azzurri, il cinepresidente è scappata al momento dei bianconeri…
Con questa sono 6 le coppe Italia vinte dal Napoli. De Laurentis ha vinto la sua terza Coppetta. Sarebbe stata tale anche se vinta dai bianconeri. Non si può assegnare il secondo trofgeo naziopnale su 5 partite.
Tra passato e futuro i precedenti di e non sono bene auguranti per Gattuso. Ma tant’è!
L’addio di Ancelotti è arrivato tardi, così come altri 3 anni di contratto a Gattuso sono una follia: tutti limiti di ADL che frenano l’ascesa azzurra.
L’obiettivo di Gattuso adesso è raggiungere la qualicazione . Teoricamente ai danni dell’. Non sarà facile.
Nei fumi della , De Laurentis ha lanciato l’ipotesi scudetto. Impossibile con una squadra così. Ancor di più con il non gioco di Gattuso.
Sarri continua a non vincere trofei di prima fascia in Italia. Dovesse bucare il Decimo di la, gli resterebbe un record da biasimare per sempre.
La di Rino era nell’aria, Sarri aveva tutto da perdere: ha perso, il destino ha scritto una pagina in controtendenza alla , nella consapevolezza che questa Juve andava battuta adesso, nel suo peggior momento degli ultimi 10 anni!
Nota di colorte: il 122° gol di Mertens col Napoli ha buttato fuori l’ che lo corteggiava. Il rigore di Milik ha battuto la Juve che lo ha scelto per rimpiazzare Higuain. E’ vero che De Laurentis porta jella a chi prova a daegli fastidio.
Il resto conta niente. Domani è un’altro giorno!

TABELLINO. NAPOLI-JUVENTUS 4-2 dcr (0-0 al 90′)

Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui (35′ st Hysaj); Zielinski (42′ st Elmas), Demme, Ruiz (35′ st Allan); Callejon (21′ st Politano), Mertens (21′ st Milik), Insigne. A disp.: Karnezis, Luperto, Manolas, Ghoulam, Younes, Lozano, Llorente. All.: Gattuso.

Juventus (4-3-3): Buffon; Cuadrado (40′ st Ramsey), Bonucci, De Ligt, Al Sandro; Bentancur, Pjanic (29′ st Bernardeschi), Matuidi; Costa (20′ st Danilo), Dybala, Ronaldo. A disp.: Szczesny, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Rabiot, Olivieri, Muratore, Vrioni. All.: Sarri.

Arbitro: Doveri
Ammoniti: Mario Rui (N); Bonucci, Dybala (J)

Napoli: Insigne gol, Politano gol, Maksimovic gol, Milik gol
Juventus: Dybala parato, Danilo alto, Bonucci gol, Ramsey gol

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply