ULTIM'ORA

Conte: Zaza è fuori. Ok Florenzi terzino. Mercato milionario.

Antonio-Conte

di Chiara Beni - Antonio avverte: “Con Malta e Bulgaria si può mettere il sigillo sulla qualificazione. Ma ancora ci sono quattro partite da giocare: nel nostro cuore e nelle nostre gambe l’obiettivo è vincerle tutte. Se non ci riuscissimo vorree dire che qualcuno avrà fatto meglio, ma questo è il nostro proposito”.

Aumenta il problema degli stranieri che offuscano i ‘nazionali’…l’esempio più evidente riguarda Zaza che titolare azzurro nel Sassuolo, rischia la convocazione giacendo in panchina alla ntus. “Io mi concentro sulle risorse che ho. Ma è chiaro che se giocatori nel giro della Nazionale non trovano posto nei rispettivi c’è il rischio che non vengano richiamati. Lo dico solo per onestà e rispetto nei confronti di chi gioca. E’ normale che dispiaccia a l e dispiaccia a me, ma è ovvio che se qualcuno non gioca oppure disputa due minuti di partita, non può pensare di arrivare in azzurro. In ogni caso non è importante dire se sia molto o poco il materiale che ho a disposizione. Stiamo crescendo come gruppo, aiamo lavorato dall’anno scorso con un gruppo di ragazzi seri e professionali. Si può affacciare qualcun altro, ci può essere l’aggiunta di qualche ragazzo che si è distinto negli Europei Under 21. Aiamo del materiale e doiamo cercare di fare un bellissimo vestito”.

La ntus, battuta a Roma, fin qui ossatura della Nazionale è a zero punti dopo 2 partite, mai successo…
“Sono due squadre forti, come lo sono state negli ultimi anni. Ieri è stata una bella partita con un bel pulico, sono due squadre che lotteranno sicuramente per lo ”.

Florenzi ha giocato da terzino: un indizio anche per la Nazionale?
“Ho parlato con Alessandro e ho sentito che è molto nto della soluzione tattica. Sono convinto che possa giocare in quel ruolo, deve lavorare per migliorare la fase difensiva. Poi anche con me ha fatto l’esterno, contro l’. Diciamo che è un esperimento utile anche in chiave Nazionale”.

Il modulo contro Malta?
“Non voglio dare vantaggi agli avversari. Malta è cresciuta molto dal punto di vista tattico rispetto agli anni passati. Nelle ultime partite chiunque ci aia giocato contro ha fatto fatica, anche perché è una squadra che difende con otto effettivi. Noi stiamo lavorando su diverse soluzioni tattiche e cercheremo il sistema migliore per metterli in difficoltà”.

Il ct attende con attenzione le ne in Europa.
“Sicuramente l’approdo della ntus in finale di Champions dell’anno scorso ci rende ottimisti. Mi auguro che questo non sia un fatto estemporaneo. Anche perché ai giocatori ni serve molto questa esperienza internazionale”.

Un parere sul ?
“Quest’anno le grandi società hanno investito molto: pensiamo alla ntus, al , alla Roma…è un segnale di come si voglia tornare a essere sulle prime pagine. Questa è una bella cosa e mi auguro che trovi poi conferma sul campo”.