ULTIM'ORA

Conte pronto a lasciare: la Roma è più di una ipotesi!

Soccer: Italy-Bulgaria

di Paolo Paoletti - C’è il grande duio di Antonio Conte dietro l’angolo di Baku….
“Spero che Conte resti oltre il 2016. Siamo in un paese libero, e ciascuno fa le sue scelte”. Carlo Tavecchio, è tornato a parlare del contratto del Cittì, alla vigilia con l’Azerbaigian. “Questa è la più importante, doiamo chiudere la qualificazione per non avere problemi martedì con la Norvegia”.

Dopo la questione Conte andrà in primo piano. “Siamo in paese libero e ciascuno fa le sue scelte: aiamo impostato il nostro rapporto sullo stile, la classe, la cortesia. Se Conte vuole restare, è una scelta ben accetta”, ha detto ancora il presidente della .
Qualcosa è cambiato rispetto a un mese fa, quando sul futuro di Conte dopo giugno 2016 c’era una sorta di sicurezza da parte del presidente della .

La , ha il contratto pronto per tenere il Cittì fino al 2018, ma tutto dipende dal tecnico che ne ha le balle piene della lotta continua dei club. L’ultimo caso Insigne lo ha veramente disgustato: se può ricominciare ad allenarsi già sabato perchè non lo ha fatto con la per prepararsi alla Norvegia?”.
Non c’è risposta se non l’isteria di che ha imposto al giocatore di rientrare a .

Su Conte da mesi ci sono Milan e . E sono i giallssi la prima scelta del Cittì per 2 ragioni: il grande feeling con Walter Sabatini ed un gruppo di giocatori che stuzzicano le idee di gioco del tecnico. Un pensiero che James Pallotta ha avuto già a giugno, preferendo poi confermare Rudi . Si farà nel 2016?
A Conte manca il campo dove vuole tornare. Da qualche mese ha ragiona sull’ipotesi ad oggi prima scelta.

Ma anche Adriano lo aveva già contattato qualche mese fa, ma Conte non aveva potuto rompere il rapporto con la Feder.
Molto dipenderà anche dall’Europeo. Divesse vincerlo, difficilmente Conte potree lasciare l’Italia, ma le probabilità con questi chiari di luna sono davvero poche. Elemento su cui Sabatini già lavora da mesi…

Attendere prego, Parigi val bene una messa. Al Vaticano per favore!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply