ULTIM'ORA

Conte-Mazzarri, scontro Nazionali e De Laurentis zittisca, ne ha 18!

imgres

di Paolo Paoletti – La prima sosta per le Nazionali scopre il fattore M: i 2014, incideranno fortemente sulla stagione.

L’Italia in 10 giorni gioca due partite decisive per la qualificazione e quasi tutti gli stranieri delle big italiane saranno impegnati con le rispettive Nazionali.

-ntus, primo big-match dell’anno alla ripresa quindi fa già discutere. La polemica è sulla data: vorrebbe anticipare il match di  a venerdì 13 settembre, ore 20.45, perchè il martedì successivo gioca in League a Copenhagen. però non è affatto d’accordo ad assecondare la : “No al campionato falsato”. L’Anticipo sarà fissato a sabato 14.

I bianconeri non hanno fatto ancora nessuna richiesta ufficiale alla Lega e visto l’irritazione di potrebbero anche non farla per non creare ulteriori polemiche. L’ fa muro perché molti nazionali rientrano giovedì 12, troppo tardi per pensare di giocare a il giorno dopo.

La situazione però è pari in tutte le altre impegnate nelle Coppe: e sono l’ossatura di Prandelli è si sa quale peso da il Ct a Rio 1014. Il si vanta di avere 18 nazionali in rosa e tranne  i due azzurri Maggio e Insigne, ci sono Reina, Albiol, Callejon con la Spagna; Inler, Beherami e Dzemaili con la Svizzera;  Hamsik con la Slovacchia a 9 punti può ancora sperare di raggiungere la Grecia a 13,  Pandev invece è spacciato con la su Macedonia.

Zuniga e Armeno con la Colombia, Fernandez e Higuain che è il centravanti dell’, Rafael il secondo portiere del Brasile,  eccetera, eccetera…

Fiorentina, e non stanno meglio quindi chi ha fatto la scelta degli nazionali ne gestisca le conseguenze in silenzio. Sopratutto De Laurentis la smetta di brontolare contro Platini e le Nazionali. Giocare per il proprio paese è un vanto ed un dovere, e sono proprio le Nazionali a dare smalto ai calciatori. Chi non ci sta, non ingaggi giocatori con questi impegni.

Amen!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply