ULTIM'ORA

Conte c’è: 5 vittorie, miglior difesa!

dambrosio.inter.2019.20.festa.lukaku.750x450

di Nina Madonna - Continua la marcia dell’ di ; batte 1-0 la , si conferma capoclassica a punteggio pieno dopo cinque giornate.
Antonio è il primo allenatore della dell’ a vincere tutte le prime 5 di campionato.
Con un solo gol subito, l’ ha la miglior difesa dei cinque maggiori campionati europei 2019/20.

Contro la , decisivo D’Ambrosio al 23′ con un inserimento sulla fascia destra.
A di San Siro non sono mancate emozioni ed occasioni da una parte e dall’altra: Handanovic autore di 3 grandi parate su Correa. Barella e Politano sorano il bis.
Il vero punto di forza di questa è non subire go. Poi la grande motivazione che sa infondere nei suoi. Durerà? Servìono ancora diverse veriche. In questo inizio l’ ha spesso sofferto. Ha fatto male in . Segna poco. Ma ha una difesa di ferro, grande applicazione, credenze efcaci.

DECISIVI.
Handanovic 7,5 – Se l’ resta la migliore difesa buona parte del merito è della sua “piovra” tra i pali. Lo sloveno compie almeno tre autentici miracoli, due su Correa e uno su Bastos. In forma strepitosa.
Barella 7 – Sale in cattedra nella ripresa prendendo il possesso del centrocampo con quantità e soprattutto qualità. Si divora un gol davanti al portiere, ma è l’unico errore della sua serata.
De Vrij 6,5 – Prima volta da ex per l’olandese. Partita attenta prima su Caicedo, con qualche difcoltà, e poi su . In mezzo a Skriniar e Godin è meno in difcoltà dei compagni.
D’Ambrosio 6,5 – Gol decisivo da tre punti sfruttando una delle sue caratteristiche principali. Ha pochi grattacapi da Jony in fase difensiva.

Strakosha 6,5 – Qualche colpa sul gol subito ce l’ha vista l’indecisione in uscita. Nella ripresa salva la propria porta con due grandi venti nel giro di pochi secondi su Barella e Politano.
Acerbi 6,5 – Un totem in mezzo all’area. Chiude le linee di passaggio e manda all’aria diversi piani d’attacco nerazzurri, restando attento anche sulle ripartenze avversarie.
Jony 5 – La scelta a sorpresa non a Inzaghi. Sul gol incassato si perde l’inserimento di D’Ambrosio facendosi anticipare troppo facilmente sulla diagonale. Spinge poco ed è sempre in difcoltà in ripiegamento.
Caicedo 6,5 – Difendendo il pallone col sico triangola che è una meraviglia con Correa. Le occasioni più importanti passano da lui anche in versione uomo-assist.

TABELLINO. - 1-0
(3-5-2): Handanovic 7,5; Godin 6, De Vrij 6,5, Skriniar 6; D’Ambrosio 6,5, Barella 7, Brozovic 6, Vecino 5,5 (12′ st Sensi 6), Biraghi 6; Politano 6 (32′ st Martinez 6), R. Lukaku 6 (37′ st Sanchez sv). A disp.: Padelli, Ranocchia, Dimarco, Bastoni, Gagliardini, Lazaro, Candreva, Borja ro, Asamoah. All.: 6,5.

(3-5-2): Strakosha 6,5; Luiz Felipe 6, Acerbi 6,5, Bastos 6; Lazzari 5,5, Milinkovic-Savic 5 (28′ st Berisha 5,5), Parolo 5,5, Luis Alberto 5 (20′ st Leiva 5), Jony 5; Correa 5,5, Caicedo 6,5 (8′ st 5). A disp.: Proto, Guerrieri, Vavro, Patric, J. Lukaku, Marusic, Lulic, Cataldi, Adekanye. All.: S. Inzaghi 5,5.

: Maresca
Marcatori: 23′ D’Ambrosio
Ammoniti: D’Ambrosio, Martinez (I); Luis Alberto, Bastos, Parolo (L)

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply