ULTIM'ORA

Conte impone il 3-5-2 e ‘conquista’ tutti in Premier!

Conte.Chelsea.2016.2017.indica.750x450

di Mary Bridge - Con la difesa a tre… si vince. È questo il messaggio che arriva dall’Inghilterra. Moduli come, in particolare, il 3-5-2 negli scorsi anni erano considerati difensivi, provinciali e non adatti al europeo. veniva criticato per il suo 3-5-2 in , era “troppo no, catenacciaro e non nazionale”. Come faranno in er con la difesa a tre? Il dubbio era lecito, perché pochi giocano così all’estero. Soprattutto in Inghilterra, patria del 4-4-2 e ora del 4-2-3-1.

IMBATTIBILE. Antonio , infatti, aveva iniziato la sua avventura inglese schierando il Chelsea con il 4-1-4-1, una variazione del 4-2-3-1 dell’anno scorso, praticamente con gli stessi undici (a parte Kantè). Dopo un buon inizio, arrivarono le due pesanti sconfitte contro Liverpool e . Lì, arrivo il cambio. Proprio nei giorni della bufera e delle voci sull’. decise di fare a modo suo: dal match contro l’Hull City passò al 3-4-3, diventarono titolari Moses e Marcos Alonso come esterni. Da quella partita, 4 match e 4 vittorie, contro , Manchester United e Southampton. 11 gol fatti, 0 quelli subiti. E meno uno dalla vetta. Numeri importanti, numeri da : i tifosi ci credono. Il nuovo Chelsea di ora fa paura, lo temono.

COME MOU. Uno a zero all’Hull City e una classifica che sorride: Walter vola con il suo Watford. Settimo posto, stessi punti di Mourinho con il suo Manchester United, che ha speso tantissimo in estate. Meglio di lui solo Everton, Tottenham, Chelsea, , Liverpool e City. 3-5-2 è il suo modulo con Amrabat e Holebas esterni. È il suo stile di gioco storico, non ha cambiato la sua natura andando ad allenare in Inghilterra. E i risultati gli stanno dando ragione. Merito anche della difesa a tre: è il momento della rivincita europea.